Top
  >  Tag "10 consigli"

Non c'è niente di più difficile che fare un regalo di Natale ad una mamma. Si rischia di cadere nel banale come, che ne so, roba di cucina o trucchi o profumi o altre cose che nell'immaginario, storpiato ma comune di tanti, abbiamo. Invece anche le mamme hanno tantissimi e numerosissimi interessi, la cucina potrebbe essere uno di questi, ma anche il viaggio, nel mio caso ad esempio, o la musica o il cinema. #Troppotogo #TBnet

Avete presente quando incontrando una mamma che spinge un passeggino e dentro un pupo con in mano un iPad voi dite, "eh no, questo quando avrò un figlio non lo farà mai", ecco... questo è un post dedicato a voi, perché ora che sono dall'altra parte, vedo cose che chi non ha figli non si può nemmeno immaginare.

Diciamo le cose come stanno: tutti possono aprire un blog di viaggi, un'altra cosa è aprire un blog di viaggi o semplicemente un blog travel, fashion o food che sia di qualità. Vi sembrerà la stessa cosa, penserete che aperto un blog di viaggi, saranno solo i contenuti a fare la differenza e a farlo diventare di qualità, non è così. In questo post, in 10 passi, inizieremo dalle basi e spiegherò nel modo più concreto possibile di come aprire e rendere un blog operativo. Dalla A alla Z. Questo non farà del vostro blog un blog di qualità, ma solo un blog funzionale. Starà poi a voi, con i contenuti, la seo, la costanza e le scelte giuste a farlo diventare qualitativamente superiore. Questi aspetti li affronteremo in altri post a parte.

Probabilmente non riceverò nemmeno uno di questi 10 regali, ma dato che è quasi Natale e che di solito siamo tutti più buoni, io il post sulle mie preferenze lo faccio, non si sa mai che quest'anno Babbo Natale diventi improvvisamente molto generoso! Inoltre, nel caso in cui io azzecchi qualche vostro gusto potrete anche voi dalla vostra suggerirmi qualche regalo in più da farmi o farmi fare :)

Tornata fresca fresca da New York, sono pronta a scrivere subito i 10 motivi per cui questa città mi è piaciuta. Ne potrei trovare almeno 20, ma sarebbero poco d'aiuto a chi sta cercando di orientarsi, magari scoprendo cose nuove, su questa città. Così mi concentro sui primi 10 che mi sono rimasti impressi, a me che fino a ieri sera mi trovavo a New York. Scrivo infatti dall'aeroporto di Dublino, nel quale ho fatto scalo con la compagnia Aer Lingus prima di tornare in Italia e precisamente a Roma, questa sera.