Top
  >    >  Ottobre

Mi sento di scrivere questo post dopo qualche mese dalla nascita di Giulio, nove per la precisione. Ecco un altro mito da sfatare sulla correlazione bambini e lavoro, a patto che si parli di una libera professionista, perché questa è la mia esperienza e altre non ne conosco, o non le conosco così bene come la mia, e ci mancherebbe.

I viaggi on the road sono tra i miei preferiti (oltre a quelli di 24 ore di aereo), amo infatti immergermi completamente nel viaggio, a partire dal tragitto. Sì perché diciamocelo, quel qualcuno che aveva detto che il viaggio non è il raggiungimento della meta, ma il suo percorso verso la meta, non aveva poi così tanto torto.

Viaggiare e fotografare sono due passioni che mi accompagnano da sempre, da quando ne ho memoria praticamente. Ricordo benissimo il giorno in cui mi comprarono uno smartphone, il giorno della mia prima macchina fotografica digitale (la prima ad averla del mio gruppo di amici allora sedicenni!) e il giorno della mia prima reflex - per non parlare del giorno in cui mi arrivò a casa la mia prima, e ad oggi unica, Lomo.

Finalmente ho una certezza, quando la prossima volta un amico, un blogger o un parente mi chiederà Dove posso dormire a RiminiAvrò una risposta da dare: Puoi dormire all'Up Hotel di Rivazzurra. Sì perché mi capita spessissimo che qualcuno mi chieda dove poter soggiornare in Riviera e io, abitandoci a Rimini, non ho mai una risposta precisa, non so, non conosco. L'Up Hotel invece mi ha conquistata, completamente. 

Non c'è niente di più difficile che fare un regalo di Natale ad una mamma. Si rischia di cadere nel banale come, che ne so, roba di cucina o trucchi o profumi o altre cose che nell'immaginario, storpiato ma comune di tanti, abbiamo. Invece anche le mamme hanno tantissimi e numerosissimi interessi, la cucina potrebbe essere uno di questi, ma anche il viaggio, nel mio caso ad esempio, o la musica o il cinema. #Troppotogo #TBnet