Top
  >  Tag "Italia" (Page 4)

Avete presente quando attendete un viaggio da mesi, vi preparate psicologicamente a vivere la città, a far parte di un'avventura incredibile, a mollare tutto e partire e poi... arrivate in hotel e vi cadono le braccia? Non mi dite che non avete mai provato una sensazione simile perché non ci credo. Io ne ho provate diverse.

Questo weekend mi sono divertita con gli amici di Vespa Experience. Ho partecipato infatti ad un incontro di vespisti, ma non vespisti comuni. Oltre ad avere la Vespa come passione comune,  avevano tutti partecipato ad un contest... e l'avevano vinto! Qualcuno arrivava dalla Sicilia e qualcuno da Milano, qualcuno da Padova e altri dall'Umbria. Otto coppie, anzi otto vincitori e loro accompagnatori, che per un weekend hanno avuto la possibilità di passare una giornata in Vespa, se conoscete la pagina Facebook di Vespa avrete sicuramente visto il concorso.

Ho vissuto a Roma solo un anno e come spesso accade, mi sono affezionata alla città solo nel momento in cui me ne sono andata. Roma è stata scelta per esigenze diverse, e quando non è stato più "indispensabile" rimanere nella capitale, me ne sono andata. Anzi, ce ne siamo andati. Ho sempre voluto vivere a Roma e se mi leggete da un po' lo saprete sicuramente, tanto che una volta ho scritto un post dal titolo "Arrivederci Roma ciao". Il momento in cui mi sono trasferita a Roma è stato bellissimo, è stato come sentire la mia vita nelle mie mani :) potevo fare tutto.

Ad un anno d'inizio della mia vita romana, iniziata il 28 Febbraio 2013, voglio celebrare il mio quartiere con un post dedicato tutto al mio rione, il Rione Borgo. Nonostante in un anno io sia stata tanti weekend fuori dalla città, spesso e volentieri mi sono ritrovata a girovagare per le stradine del mio quartiere scoprendo ogni volta posti nuovi. Il bello del Rione Borgo è il suo carattere, molto diverso da ogni altro quartiere di Roma. Non voglio dire che sia il quartiere più bello in assoluto, ci mancherebbe, ma ha decisamente qualcosa che altri quartieri non hanno, o almeno che io non ho ritrovato in loro.

Ho visto il film La ragazza con l'orecchino di perla, ma non ho mai letto il libro che mi hanno consigliato ne tanto meno avevo mai visto il quadro prima. A Bologna giovedì scorso sono stata invitata da Segafredo ad assistere all'importante anteprima della mostra che si svolge a Bologna e che aprirà ufficialmente l'8 febbraio per terminare a maggio 2014.

Domenica scorsa sono andata a vedere i Musei Vaticani. Ormai abito a Roma da quasi un anno e nonostante avessi i Musei Vaticani a 800 metri in linea d'aria, non ero ancora riuscita ad andarli a vedere. Vuoi perché nei weekend sono sempre in giro, vuoi perché per visitarli devi avere a disposizione almeno una giornata, o comunque non devi avere impegni improrogabili, alla fine in un anno non ero ancora andata.

Metti una sera all'ora di cena, passeggiando tra le vie intorno alla Fontana di Trevi e le Scuderie del Quirinale, tornando a casa, sono incappata nel Baccano. Un posto molto bello, chic e di classe quello del Baccano, un posto che mi ha colpito. La vetrina fa pensare e anche dire, no  qui l'aperitivo costa troppo. Avvicinarsi al menù e scoprire che uno spritz viene "solo" 8€, in media con gli altri aperitivi romani comunque. Entrare e ritrovarsi in un altro mondo, non sembra nemmeno di stare a Roma, quanto a New York invece!

Amo il Natale, ma soprattutto amo il Natale nelle Marche. Non so se potrei mai sentirmi bene a Natale altrove e ancora non me la sento di mettermi alla prova. Ci sono tanti viaggi da fare, ma a Natale io mi sento bene solo nella mia casa nelle Marche e non vorrei mai cambiare. Anche quest'anno quindi, fin da quando sono nata, il Natale l'ho passato a casa. Ormai da sempre il menù della vigilia è lo stesso e anche il menù del pranzo di Natale. Differentemente da quanto sento raccontare da amici e conoscenti da noi il Natale si festeggia per 3 giorni di fila. Non c'è scampo. Si inizia il 24 sera e si termina il 26. Non mangiamo mai avanzi, ma ogni pranzo o cena ha un menù preciso. Poi se mai gli avanzi li portiamo a casa.