L’ultima volta che siamo stati in viaggio, in California a gennaio, siamo tornati e abbiamo trovato la casa tiepida. Per fortuna all’ultimo ci siamo ricordati di avvertire i miei genitori e chiedere loro di passare a casa (avevano le chiavi per urgenze) a dare una scaldatina. Abbiamo dovuto disintallare l’antifurto da remoto (poi vi racconterò anche questo), così da permettere ai nonni di entrare in casa senza problemi. Poi è arrivato lui, Nest e tutto è cambiato. 

Nest è il termostato di Google che ci ha dato una mano con un grandissimo nostro problema, come gestire la casa anche da lontano o con una routine così tanto varia. Cosa vuol dire una routine varia? Vuol dire che non abbiamo una vera e propria giornata tipo o meglio: ci sono giornate tipo da viaggio, giornate tipo da Giulio ammalato, giornate tipo da mamma che lavora e tante altre. Con noi e con il nostro lavoro e con i mille viaggi all’anno che facciamo (o meglio che non ci lasciamo scappare), le nostre giornate sono tutte diverse.

Esistono però giornate in cui stiamo anche a casa (giuro!), a ricaricarci, a rilassarci, a stare bene con noi stessi e a goderci un po’ questo angolo di mondo che stiamo arredando sempre di più proprio come ci piace. Nest in tutto questo dove si trova? Da quando c’è ha preso una posizione di grande rilievo. Nest fa tante cose e le fa tutte bene.

C’è voluto un po’ di tempo per installarlo a dovere perché prima ci mancava la casa, poi ci mancava la caldaia e infine anche internet ha tardato ad arrivare. Nel momento in cui tutte e queste tre cose si sono unite, abbiamo chiamato i tecnici di Nest che in meno di tre ore ci hanno montato il nostro termostato e davvero ora non sapremmo come fare senza.

Come funziona e cosa fa Nest?

Nel momento in cui inserisci in Nest la password del wifi di casa tua, Nest inizia a funzionare. Puoi subito scaricare l’applicazione su smartphone per controllare il termostato da remoto, così da avere accesso ad ogni informazione e funzione. Prima di arrivare al come lo usiamo noi in viaggio, vorrei parlarti di come Nest ci ha stupito.

Risparmio – Nest fa risparmiare, sul serio. Abbiamo iniziato i primi giorni a regolare il termostato secondo i nostri bisogni. Quindi la mattina presto, intorno alle 6 lo accendevamo, intorno alle 21 iniziavamo ad abbassarlo, questo solo per i primi giorni, perché? Perché poi Nest immagazzina tutti i dati che riceve e inizia a farlo da solo. Prende le tue abitudini e ti precede, ma non solo, lo fa anche in relazione alla tua casa e alla temperatura esterna. Calcola quanto ci mettono i tuoi termosifoni a scaldarsi e a scaldare la casa e quanto ci mette la tua casa ad essere accogliente in relazione alla temperatura esterna e se di solito tu accendi il termostato alle 6 di mattina, lui lo accenderà alle 5.50 o alle 5.55 per rendere la tua casa calda alle 6 quando di solito ti alzi (sono orari indicativi ovviamente).

Funzione Eco di Nest, risparmiare sempre

Con la funzione Nest Eco quando si è fuori casa il termostato va come in letargo e si riattiva quando rientri in casa e sì, si accorge da solo quando esci. Come fa? Nest utilizza i suoi sensori e la posizione del tuo smartphone. In questo modo hai un reale risparmio di energia (e in bolletta). Nell’applicazione Nest è possibile vedere i reali consumi, quando abbiamo acceso il riscaldamento durante il giorno e avere anche un bollettino mensile. Questo aiuta a risparmiare, ad essere consapevoli di come si sta utilizzando l’energia e i propri soldi (che non è male).

Inoltre, Nest ti consigli di seguire la fogliolina, cos’é? Ogni volta che abbassi la temperatura del termostato rispetto a quella media della stagione e della tua casa in quel periodo, ricevi una fogliolina. Questo è il modo di Nest per dirti che stai risparmiando.

Perché Nest è utile quando si è in viaggio?

Noi viaggiamo tanto e quindi possiamo dire che godremo di questo servizio tantissimo. L’applicazione di Nest è favolosa e permette di fare tantissime cose, primo fra tutte di accendere, spegnere o impostare il termostato. Lo abbiamo provato direttamente dal letto, le prime mattine, per accendere o spegnere il riscaldamento ed ha funzionato. Pensiamo già a quando saremo in un paese caldissimo e torneremo a casa nel bel mezzo dell’inverno italiano e, dall’altra parte del mondo, seduti in aeroporto in attesa di imbarcarci per il volo, accenderemo il nostro termostato per trovare casa al calduccio al rientro.

Nest ha un design molto simpatico e da pochissimo ha anche dei colori diversi, quando l’ho scelto io esisteva solo il bianco, ma ora lo puoi trovare anche in nero, in rame e in acciaio. Diventa così un vero e proprio oggetto di arredamento che fa risaltare i colori della tua casa e che si accosta benissimo al tuo soggiorno o alla zona living. Un oggetto di design che oltre ad essere esteticamente bello è anche utile e io non vedo davvero l’ora di vedere quanto ho risparmiato grazie a Nest. Curiosi anche voi?