E`stata una mamma a creare Puj e chi altro poteva essere? Una mamma sa le esigenze che ci sono in casa, è un esempio di praticità e concretezza, soprattutto se ha quattro figli come Katie Richardson. Così mi sono fidata, del resto un solo figlio sarebbe stato una passeggiata per Katie e se dice che con Puj tutto è più fattibile, io la seguo (e ho avuto ragione a seguirla). 

bagno

Innanzitutto parliamo dei valori del brand che sono quello della semplicità, della praticità e dell’indipendenza. Sì perché a me quello che ha colpito Puj più di tutto il resto, più del fatto che sia super piccolo e antiscivolo, bianco (utile per quando si lava un neonato) e di un materiale molto pratico, è stato il fatto che con questa vaschetta (che dire vaschetta è riduttivo) ogni mamma può fare da sola il bagno in qualsiasi luogo del mondo, a casa come in viaggio.

IMG_1666

L’indipendenza è il valore che più mi piace. Praticità e semplicità ce l’hanno tanti accessori da viaggio per bambini, ma sicuramente in pochi mettono l’indipendenza della mamma come priorità. L’ho detto mille volte e non finirò mai di ripeterlo, le mamme sono mitiche, sempre dietro a decine di cose, forse troppe. Renderle completamente indipendenti e creare oggetti che diano alla mamma la sicurezza del poter fare da sole è impagabile. E lo ridico, non poteva che essere una donna e quattro volte mamma a creare Puj.

Puj Hug

Tra i prodotti Puj che ho provato c’è il Puj Flyte, che è quello di cui vi sto parlando in questo post, anche se devo dire che mi interessava parecchio provare anche Puj Hug (nella foto qui sopra) che dev’essere molto utile, in casa come in viaggio. Un asciugamano che si lega direttamente dietro il collo della mamma e che dopo il bagnetto del piccolo permette di non far prendere nemmeno un po’ di freddo, perché in due passaggi il bambino è asciugato e protetto tra le braccia della madre.

IMG_1668

IMG_1669

Tornando a Puj Flyte, una delle sue caratteristiche è quello di essere così piccolo da poter essere infilato in qualsiasi valigia o borsa grande. E`un prodotto pensato per il viaggio, senza dubbio, è un prodotto pensato per l’igiene del bambino, una vaschetta che si adatta a qualsiasi tipo di lavandino del Mondo.

Come mi sono trovata con Puj Flyte? Devo essere sincera, come del resto lo sono sempre, molto bene e credo che lo porterò presto in viaggio, durante la prima vacanza con Giulio per testarlo anche fuori casa, quando ci si sente meno sicuri forse e gli oggetti che ci portiamo dietro devono essere non rassicuranti, di più, pochi ed essenziali per non riempire la valigia di cose inutili.

IMG_1667

Giulio si è trovato molto bene, non scivolava come con altre vaschette perché il materiale è fatto proprio per rendere il bambino stabile e sicuro, nonostante l’acqua al suo interno.
Ho aperto l’acqua, messo il termometrino per il bagno, atteso che l’acqua raggiungesse il livello, spogliato Giulio e poi… poi è successo il resto. Dieci minuti di divertimento e piacere, dieci minuti di gioia, dieci minuti di momenti unici che come pochi uniscono la mamma al suo bambino.