Quanto contano le foto nei blog? Travel vs Food

written by federchicca on dicembre 22, 2011 in blog with 42 comments">42 comments

Recentemente ho partecipato a una discussione sul come le foto nei post contino e quanto. Eravano in Trentino e io, Sara, Francesca e Michela ci siamo fatte prendere un po’ la mano. Si parlava di food e travel, di foto su piattini di plastica e di Canon, insomma, alla stregua di “eravamo quattro amici al bar” ci siamo fatte una bella chiacchierata. Cosa è venuto fuori, ma soprattutto, quali idee mi sono fatta, eccole qui di seguito.

Foto da food blog

Non esiste una foto di un food blogger brutta, o meglio, ne esistono, ma i loro blog non hanno lunga vita. Me ne sono accorta perché tutte le food blogger che ho conosciuto hanno una macchina fotografica “così”. A volte non hanno twitter, non hanno smartphone, tanto che gli frega, loro devono cucinare con le mani, al massimo devono impiastricciare un po’ la macchina fotografica, ma lo smrtphone gli serve a poco. Solo dopo aver composto il dolce, messo il marzapane, sbattuto le uova e infornata la focaccia possono mettersi al computer ed elaborare testo e foto.

Come dicevano anche loro (le food blogger) è molto difficile trovare un blog di cibo con brutte foto. Non esistono foto in cui una pietanza viene riportata su un piatto di carta, in cui la tovaglia è sporca, in cui non c’è luce o ci sono macchie di sugo qua e là. Insomma, la fotografia ha un posto essenziale in un food blog.  Alla fine di tutto mi chiedo? Conta qualcosa per una food blogger avere uno smartphone? Devo fare un live twitting mentre preparo la carbonara o posso anche farne a meno? Cosa, che invece, non può fare un travel blogger. Se me ne andassi in Cambogia, per dire senza uno smartphone, che travel blogger sarei?! Di cosa parlerei nei miei tweet?! Il live twitting in questo caso mi sembra essenziale.

foto di Fiordifrolla

Foto da travel blog

D’altra parte le foto di un travel blogger sono brutte. Ok, non tutte è vero, rimangono sempre quelle di Comunicami che sono deliziose, anche se lei per prima non si definisce una travel blogger, quindi la prendiamo in considerazione così e così :P

I travel blogger fanno foto in viaggio e viaggiare e spostarsi continuamente vede difficile portarsi dietro una mega macchina, meglio le compatte, meglio gli smartphone. Inoltre, a me personalmente, le belle foto in un blog di viaggi intimidiscono un po’. Credo di fare l’associazione, inconsciamente: bella foto – viaggio poco vissuto. Non chiedetemi perché. La foto fatta da uno smartphone, magari usando instagram che gli da quel tocco un po’ vissuto e messa su, al volo, in treno, tra un viaggio e un itinerario da programmare mi dice come e quanto il viaggiatore, sia abituato a spostarsi. Quindi, come e quanto posso fidarmi di lui, ovviamente sempre in relazione al tipo di viaggio che cerco. Una cosa è certa, la differenza di foto tra travel e food blog è visibile.

Voi cosa ne dite?