Durante il mio Blogtour in Umbria sono stata anche nella piccola città di Bevagna. La città che è anche uno dei Borghi più belli d’Italia offre diverse cose da vedere e da ammirare, ma soprattutto la possibilità di passare una giornata o un pomeriggio a passeggio con la storia e l’allegria.

A fine giugno si svolge una festa tutti gli anni davvero nota e interessante, si tratta del Mercato delle Gaite, una fiera medievale che è una ricostruzione storica della vita a Bevagna del XIV secolo. La festa impegna tutta Bevagna che si trasforma in una cittadina del XIV secolo appunto. Spero di poterla vedere dal vivo un giorno.

sedie a bevagna

Quello che distingue questa cittadina, che si trova a circa 30 minuti da Perugia è la caratteristica delle “Gaite” e i quattro punti di accesso alla città,  la divisione cioè in quartieri. A Bevagna si trovano delle bellissime terme romane di cui rimane il frigidarium in cui si trova un caratteristico mosaico a tessere bianche e nere con raffigurate tante scene e figure marine.

Cosa vedere a Bevagna? La piazza medievale che si trova proprio nel cuore della città dove si trova anche il Palazzo dei Consoli, del 1270 e la chiesa romanica di San Silvestro costruita nel 1195. Il Museo di Bevagna aperto solo nel 1996 è diviso in tre sezioni: una sezione archeologica, una sezione documentaria e una sezione pittorica.

terme romane

Una delle cose che più mi ha colpito di Bevagna è il Circuito Culturale dei Mestieri Medievali. Sono ben quattro i mestieri da vedere nelle proprie botteghe: la Cartiera, la Cereria, il Dipintore e il Setificio. Ogni anno, inoltre, si svolge la folkloristica manifestazione del Mercato delle Gaite, una rievocazione suggestiva di quello che Bevagna fu e riesce ancora a mantenere.

Altre cose da vedere a Bevagna sono senz’altro il Tempio del II secolo d.C. oggi trasformato nella chiesa della Madonna della Neve e il Teatro Francesco Torti, realizzato verso la fine dell’Ottocento.

bottega delle cere

Una delle cose che più mi ha colpito a Bevagna sono stati i suoi vicoletti, le botteghe e i negozi che si trovano in questo splendente Borgo d’Italia. Qui oltre ai regali di tipo gastronomico si possono fare regali culturali e artistici, ma soprattutto regali artigianali. Tantissime le botteghe presenti in questo borgo e anche tanti

La prima foto e la foto del mosaico sono foto di Michela Simoncini