Prima di partire per la Bretagna io Yves Rocher quasi non sapevo cosa fosse. Ovviamente avevo spesso sentito parlare di questa marca di cosmetici e bellezza, l’avevo anche più di una volta vista esposta in qualche negozio, ma non l’avevi mai acquistata, non era entrata mai nel mio radar, eppure di amiche che usano Yves Rocher ne ho diverse. Ci voleva il viaggio in Bretagna per farmi scoprire Yves Rocher.

yves-rocher-prodotti

Sono stata felicissima di scoprire La Gacilly, uno dei più bei villaggi della Bretagna che ho visto durante il mio ultimo viaggio e non solo perché le stradine acciottolate e il suo festival a cielo aperto di fotografia meritano di certo una capatina, ma anche per poter comprare nello store Yves Rocher che si trova in città, tutti i prodotti possibili ed immaginabili di questa marca. E` così che ho scoperto dove si stabiliva Yves Rocher, dove nasceva e la sua storia, perché come sempre la voglia di fare del sano shopping, prevale su tutto (o quasi).

Yves Rocher nasce nel 1959, quindi oltre 50 anni fa, da un botanico francese che crea la prima crema vegetale della storia di questo moto marchio. Ad oggi a La Gacilly, splendido paesino nell’entroterra della Bretagna, sono presenti 55 ettari di campi bio e il Giardino Botanico con più di 1100 specie dedicato alla conservazione, alla ricerca ed all’insegnamento della biodiversità vegetale.

yves-rocher-vehetarium

yves-rocher-gacilly-bretagna

Yves Rocher diceva: “Aver scoperto le proprietà delle piante non è il nostro più grande merito, ma averle messe a disposizione di tutti è il nostro orgoglio.” Oggi sono presenti oltre 700 prodotti cosmetici, le cui formule si basano su principi attivi vegetali efficaci. Non avete idea di come mi sono sentita io quando ho varcato la soglia dello shop di Yves Rocher a La Gacilly. Ho speso nello store almeno un’ora a confrontare prodotti, chiedere consiglio alle commesse su rimmel e bagnoschiuma, fondotinta e maschere per il viso. Mi sentivo felice come non mi sentivo da tempo per un po’ di sano shopping ed entrata lì dentro mi sono detta tra me e me, questa volta quello che spendo, spendo, non bado a spese, e così in effetti è stato.

Me ne sono accorta quando, con il cestino pieno zeppo di prodotti mi sono diretta alla casa, e mentre la commessa faceva il conto mi regalava una borsa, diversi, anzi no molti campioncini e diversi piccoli gadget come la limetta, le pinzette e anche una card. Mi sono chiesta tra me e me, ma quanto ho speso perché la commessa si senta in dovere di regalarmi tutta questa roba? Ecco, ho speso tanto. Oggi però sono davvero felice del mio shopping, e pensare che tutti i prodotti, o quasi tutti erano al 50% in meno!

yves-rocher

yves-rocher-francia

Oggi mi godo i miei bagnoschiuma, lo shampoo brillantezza intensa e quello protezione e luminosità. Le mie tre creme (sì, ho detto tre!), di cui due da giorno, una idratante vegetale e una idratante lenitiva e una da notte levigante e anti rughe e sì, inizia a volerci anche quella ormai. Poi ho acquistato una maschera per il viso e un gommage all’albicocca, che devo ancora provare! Ho acquistato e subito provato la sera stessa, un’acqua miscellare 2 in 1 che mi piace moltissimo, provato sempre la sera stessa anche il gel detergente freschezza che mi ha riportato a quando avevo 16 anni e ne usavo uno tutte le mattine prima di andare a scuola (bei tempi!) e infine mascara, matita e profumo che non passano mai di moda!

yves-rocher-vegetarium-caffè

Dopo aver speso ed essermi felicemente stancata a fare shopping, ho trovato ristoro nel bellissimo Le Végétarium Café, un caffè ma anche ristorante con proposte del giorno che partono da 19€, meraviglioso. Il posto ideale per rilassarsi e per chi vuole esagerare, proprio a La Gacilly si trova l’Eco Hotel Spa di Yves Rocher che ho deciso, la prossima volta in Bretagna non mi farò di certo mancare!