Top
  >    >  Agosto

Sono stata a Expo non molto tempo fa, e oggi mi ritrovo a salutare la mia Regione che come una lenta carovana si sposta di città in città per arrivare a Milano. Conquistando ogni tappa a suon di piatti e chef illustri, in una anzi due di queste tappe c'ero anche io.

Chi mi segue sa che amo il cibo forse tanto quanto i viaggi. Cucino poco, perché mi applico pochissimo, ma adoro i piatti non solo quelli italiani e la cultura culinaria che posso scoprire girovagando per il mondo. Non sono solita rinunciare ad un piatto locale anche se si tratta di cammello, cavallo, coccodrillo o dromedario, anzi.

Oggi Rimini è grigia e a vedere i vostri status in giro per la rete, nemmeno il resto dell'Italia se la passa tanto bene. Agosto è arrivato già a metà mese e ci si inizia a domandare, sarà questa la fine dell'estate? Probabilmente sì, forse no, forse il meteo ci regalerà ancora qualche settimana di mare e di sole, ma per il momento il clima autunnale mi fa pensare alle vacanze al freddo.

Ogni tanto ci provo, lo ammetto. Cambio ristorante, provo qualcosa che mi incuriosisce, qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso, ma ogni maledetta volta l'amara delusione arriva come una scoppiettata: nessun ristorante di pesce è minimamente paragonabile al Sol Y Mar di Riccione.

Da quando io e Giuseppe ci siamo conosciuti, ho iniziato ad apprezzare i viaggi on the road. Il primo che abbiamo fatto è stato in Sicilia, e quest'anno replicheremo l'esperienza con un Sicilia on the road al sud dell'isola, poi nel corso degli anni abbiamo affinato la tecnica dell'on the road con 20 giorni in Spagna e 15 giorni in Scozia.

Tra meno di una settimana partirò per la Sicilia, e pensare che fino a tre anni fa non l'avevo mai vista e che adesso invece almeno una volta l'anno devo tornarci perché "ne sento il bisogno". L'Italia è bella tutta, ma la Sicilia è una destinazione a parte. Quest'anno le mie vacanze estive le farò tutte sull'isola siciliana e ho intenzione di vedere tutto quello che mi manca di questa terra.

Avevo 10 anno circa quando a mio fratello regalarono la vera Polaroid, quella che oggi cerchiamo nei mercatini vintage e che compriamo su ebay. Lo invidiai da morire, la volevo tantissimo anche io. Negli anni e nei mesi seguenti però riuscii a prendergliela varie volte e durante le vacanze di famiglia ci divertivamo un sacco a fare foto mentre gli altri dormivano o mangiavano panini durante le escursione in montagna.

Lo ammetto, e chi di voi mi legge lo sa, la cucina non è proprio il mio forte. Ovviamente non manco di assaggiare e provare tutto quello che è cucina locale, che è tipico o che... mi capita a tiro. Ho sempre pensato che la storia di un posto passa anche dalla sua cucina, dai sapori e dalle tradizioni culinarie, da come si coltiva la terra, dai raccolti e da come vengono trattate le materie prime.