A Giugno sarò in Grecia (di nuovo dopo Costa Navarino) grazie a un press tour organizzato da Volotea e l’Ente del Turismo della Grecia. Il programma è davvero affascinante anche perché si toccano destinazioni notissime e soprattutto posti che io non ho mai visto.

La partenza è prevista da Venezia, come il ritorno, aeroporto dove ormai da tempo la nuova compagnia aerea Volotea ha un traffico davvero molto alto. Il programma? Emozionante, unico, incredibile….greco! 😀

L’atterraggio avverrà alle ore 9.15 presso l’aeroporto di Mykonos, la mattina sarà dedicata alla visita di alcuni dei luoghi più suggestivi dell’isola: il capoluogo, Chora, con la zona della Piccola Venezia, e la chiesa di Panagia Paraportian.

mykonos vista

1 Giugno –  Chora, capoluogo dell’isola, si annida in fondo ad una baia della costa occidentale. È diventato, con le sue bianche casette tipiche dell’architettura cicladica, con i suoi stretti vicoli ed i suoi mulini, uno dei simboli delle isole greche.

Piccola Venezia, è uno dei luoghi più fotografati di tutta la Grecia: è il quartiere che si estende a fianco della spiaggia di Aleukantras, dominata da una bassa collina dove si ergono sei mulini a vento. Le case della “Piccola Venezia” sono costruite proprio sul livello dell’acqua.

Chiesa di Paraportiani, si trova in fondo al porto, nel quartiere del Kastro. Risale al XVI secolo ed è la più antica di Mykonos. L’architettura esterna è l’elemento più interessante: la struttura si compone su due livelli e da elementi di almeno altre cinque precedenti chiese.

Ano Mera, è il secondo centro urbano dell’isola. È un villaggio che mantiene ancora i tratti caratteristici del passato. Offre vie tranquille, belle chiese, mulini a vento e il monastero di Panagia Tourliana. Il cortile di questo luogo sacro ospita opere d’arte e ricche decorazioni. In particolare l’affresco della cupola del Cristo Pantocratore del 1732, la Dormitio Virginis e la Crocefissione.

mykonos

Faro Armenisti, situato nella parte a nord dell’isola, il faro è un punto di osservazione strategico, per poter osservare il tramonto da uno dei belvedere più belli e suggestivi di tutta Mykonos. Passeggiata serale per le viuzze di Mykonos

2 GiugnoParos si trova nel cuore delle Cicladi, e ne mostra tutte le caratteristiche classiche: le sue casette bianche con porte e finestre blu creano un labirinto di stretti vicoli lastricati pieni di negozi, taverne e bar.
Il clima di Paros è sempre gradevole, grazie alla presenza del Meltemi, tipico vento delle Cicladi. La sua costante presenza rende Paros un luogo ideale per gli amanti del windsurf, che qui si ritrovano anche in occasione di un’importante gara internazionale. Paros è una scelta perfetta se si è alla ricerca di vacanze in relax, tra tranquille giornate in spiaggia e piacevoli passeggiate nella natura.

Visita di Parikia e della basilica di Katapoljiani, ritenuta una delle più antiche chiese di tutta la Grecia. Arrivati a Parikia, si rimane incantati dalla bella baia, attorno alla quale, come un enorme anfiteatro, si sviluppa la cittadina bianca. Ancora più magico è l’ingresso al porto con un mulino a vento ad accogliere i visitatori, giusto per ricordare che si è al centro delle Cicladi.

santorini asino

Katapoljian, la parte più antica della Basilica è la cappella di San Nicola, che risale al 313-326, così come il battistero (IV secolo D.C.). L’edificio principale risale al VI secolo e all’interno vi sono numerosi mosaici risalenti al VI ed al VII secolo.

Kastro, su di una collina domina il Kastro, il castello risalente al 1200/1300.È il punto più elevato della città da dove si gode di un superbo panorama. Della grandiosa costruzione rimangono però pochi resti. Sotto ad esso si snoda il labirinto di case bianche del centro storico.

Le spiagge di Paros hanno la capacità di accontentare ogni tipo di turista. Ci sono luoghi in cui è possibile trovare servizi eccellenti e praticare gli sport acquatici più alla moda, e baie semi-deserte dove vivere l’esperienza di una vacanza totalmente rilassante, all’insegna del sole e della natura.

Naoussa, ad appena 10 chilometri dalla capitale, in direzione est, troviamo Naoussa uno dei gioielli di Paros: un villaggio di enorme fascino che è riuscito negli anni a mantenere una sua genuinità antica. Il piccolo porto con le barche ricche di colori, le case bianche con le finestre azzurre, quell’atmosfera di serenità e rilassatezza lo rendono uno dei villaggi più belli delle Cicladi.

santorini

3 Giugno – L’isola di Santorini ha la forma di un cratere vulcanico con scogliere a picco nella parete occidentale, e un pendio che scende dolcemente verso le spiagge del versante orientale. Grazie alla composizione del suolo, l’isola è caratterizzata da un color rosso-nero e le sue particolarissime spiagge sono costituite da ciottoli neri. Tutto ciò a contrasto con le bianchissime costruzioni (dai tetti blu come il mare) tipiche dell’architettura greca insulare. A Santorini c’è la caldera sottomarina più grande del mondo (83 km), con una profondità che varia tra i 300 e i 400 m.

Perissa – Stazione balneare a sud-est di Firá, Períssa possiede una stupenda spiaggia di sabbia nera lunga ben 9 km, esposta al vento (come i ristoranti che vi si affacciano).

Perivolos, la spiaggia Perivolos è per molti versi l’estensione o la continuazione della spiagge di Perissa e Agios Georgis, e tra le spiagge non ci sono barriere. Questa meravigliosa spiaggia è situata a sud dell’isola, è affacciata su un mare cristallino blu e azzurro ed è tra le più tranquille spiagge di Santorini. Sulla spiaggia vi sono numerose taverne, pub e ristoranti. La spiaggia è di sabbia ghiaiosa di color scuro, ed è anche conosciuta come la Spiaggia Nera per i singolari ciottoli neri del suo litorale.

paros

Fira, il capoluogo di Santorini è un piccolo paesino dai caratteristici vicoli dove dominano i colori del bianco, dell’azzurro e del blu. In ogni angolo si svelano d’improvviso splendidi scorci della rada e del mare: delle viste eccezionali che hanno fatto affluire a Santorini una grande quantità di turisti, da ogni parte d’Europa e oltreoceano.

Oia, è probabilmente il più bel paese dell’isola. Le chiese dalle cupole splendenti e le abitazioni che sembrano sospese nel vuoto simboleggiano perfettamente la Grecia e appartengono ormai all’immaginario collettivo. Da questo piccolo villaggio sarà possibile ammirare il tramonto che colora tutto di una luce davvero magica.

Decollo da Santorini alle 10.35 con arrivo a Venezia alle ore 12.00 🙂