Top
  >    >  Ottobre

Ogni anno nel periodo di Natale amo farmi un viaggetto, basta anche solo un weekend, in una città del nord Europa, o comunque molto più fredda rispetto alle temperature miti della mia città. Mi è capitato sotto Natale anche di andare in posti caldi come nelle Isole Vergini Britanniche o a Mauritius, ma il freddo mi attira sempre di più!

Negli ultimi mesi ho avuto la fortuna di poter provare diversi tipi di massaggi. Sono stata in Thailandia dove ho provato due massaggi che possiamo definire classici per il Pese in cui ci troviamo e un massaggio che è più che altro un vero e proprio rituale di bellezza, che è quello della foto della copertina del post qui sopra.

Se pensate che il viaggio sia una malattia, vi assicuro che comprare cose per viaggiare con i bambini è una super malattia. Ogni giorno e dico ogni santissimo giorno, perdo almeno 30/40 minuti su Instagram a likare (sì, dai quella cosa lì) foto di mamme super perfette che hanno oggetti bellissimi per i loro bambini. Non tutte le mamme sono travel e non tutti gli oggetti sono per il viaggio a dire il vero, ma una bella copertina può servire sempre anche in aereo, giusto?

Nel 2008 scrivevo seguendo la seo, quasi maniacalmente. Ero abituata a scrivere testi per posizionarli online durante le ore d'ufficio, per lavoro. Per me scrivere un post sul turismo, sui viaggi o su una mia esperienza diretta in base alle leggi della seo, era facilissimo allora.

Il TTG e il TBDI sono finiti da un paio di giorni e a mente lucida inizio a ripensare a quei giorni di persone, serate, amici rivisti e persone ritrovate. Quest'anno il mio TBDI è stato parecchio diverso da quello dell'anno scorso o dell'anno prima ancora. In tanti mi hanno chiesto come va la mia pancia, in pochi mi hanno chiesto dei miei prossimi viaggi.

[fusion_text]Ho iniziato questo libro un giovedì sera in treno. L'ho iniziato a Bergamo, l'ho continuato nella tratta su Milano e l'ho concluso la domenica alle Terme. Mi sono ritrovata a sorridere, emozionarmi e fare "sì, sì" con la testa. E` sempre strano leggere un libro scritto da una persona che conosci, ancora di più se poi è una socia e un'amica. Scopri i suoi pensieri e nei suoi aneddoti immagini parte della sua vita, come non la conoscevi prima o come non la conosci ancora adesso quando non vi vedete e non siete insieme.

La Puglia è sempre stata una mia gravissima mancanza. Negli ultimi anni sono stata tante volte in Sicilia ad esempio, ma mai in Calabria (fino alla scorsa settimana), e mai in Puglia, se non un paio di volte di sfuggita sul Gargano. Ma la Puglia, quella a cui si pensa quando si pensa a La Puglia... è un'altra.