Top
  >    >  Settembre

Quello che ho capito dell'amore a 30 anni è che non è come l'amore dei 20 anni. Quello che ho capito a 30 anni è che l'amore che non si cerca, arriva. L'amore a 20 anni è un amore cercato, sperato, sognato. A 30 anni si perdono le illusioni per un amore romantico, si vive di concretezze, di vita reale e di "ogni giorno". A 30 anni ci si conosce. Si conoscono i propri limiti i perché delle debolezze e vorremmo che le relazioni precedenti fossero solo insegnamenti...che però non sono. Non impariamo mai, non smussiamo gli angoli se non piano piano, lentamente, come un lavoro che ogni giorno deve riniziare da capo. Un lavoro con se stessi. E cosa c'entra tutto questo con l'amore per l'altro? C'entra, perché l'amore a 30 parte da noi stessi. Amiamo l'altro solo se amiamo noi stessi, anche se vuol dire addolcire il proprio carattere.

[Premessa veloce. Io non ho mai capito di chi è questo testo ma mi è sempre piaciuto da morire e mi piace così tanto che lo riporto anche sul mio blog. Perché l'inverno è davvero la stagione dell'amore *-*]

C'è poco da dire io adoro le Marche. C'è poco da dire anche perché io sono marchigiana e come non posso amare la mia terra? In effetti è difficile. Inoltre la Tenuta San Settimio si trova a pochi km dalla casa dei miei nonni e pochi km da terreni che una volta erano dei miei nonni. Probabilmente in passato, 50 o 100 anni fa i miei nonni e i signori che abitavano questa Tenuta si saranno anche scambiati più volte una battuta, si saranno invitati a cena e avranno mangiato verdure del proprio orto o raccontato storie e aneddoti marchigiani che io non conosco più. Com'è possibile quindi non amare per me questo posto? Impossibile.