Venerdì scorso sono stata a Parma, dove non ero mai stata 🙂 Lo so, sono una schiappa, eppure è così! A Parma sono stata grazie all’invito di Fidenza Village il quale ha voluto farmi provare uno dei suoi super pacchetti, in questo caso quello sulla città di Parma.

Da Roma sono partita con il treno delle 7.30, sono arrivata a Parma alle 10.30 dove mi aspettava il mio autista privato *-* gentilissimo! Sono andata subito incontro alla mia guida, Giulia Marinelli, molto brava e preparata che vi consiglio nel caso vogliate fare un tour più approfondito delle città emiliano romagnole.

Teatro Parma

Con Giulia ho visto il Teatro Ducale, il Teatro Regio, magnifico e bellissimo nel quale siamo riuscite ad entrare ed ammirare senza interruzione. Siamo andate poi nella Chiesa di Santa Maria della Steccata, che ha un nome interessante quanto interessante è la sua storia. Dopo la Chiesa abbiamo visitato il Duomo di Parma e il Battistero, due bellissime strutture ricche di storia che non vi immaginate nemmeno. Io vorrei raccontarvela tutta! *-*

Vi racconto allora solo una chicca che mi è rimasta impressa! Nel Duomo di Parma si trova un bellissimo affresco del Correggio che dipinse la cupola della Chiesa e per farlo impiegò ben 7 anni. L’affresco per l’epoca fu estremamente innovativo. Rappresentava l’ascensione della  Madonna verso il cielo e non solo il Cristo che l’attendeva in centro (in alto) era preso dal basso, quindi non si vedeva il suo volto ma si vedevano solo le gambe e la veste, ma la Madonna era messa in un punto in cui solo i fedeli riuscivano a vederla.

Duomo Parma

In un’epoca in cui il clero ancora era diviso da alte “transenne” dal popolo, quello di Parma arrivava addirittura ai 4 metri, il popolo poteva solo guardare verso l’alto mentre ascoltava il rito. Il clero dall’altra parte della cupola non vedeva questa scena che invece era stata in qualche modo dedicata alla popolazione. Ecco, una grande innovazione che per l’epoca fu un azzardo, talmente grande che il Correggio venne cacciato da Parma, mandato a Correggio dove viveva, non pagato per i suoi 7 anni di lavoro. La sua opera venne definita un guazzabuglio di rane e venne detto lui che sarebbe stata ridipinta.

Il Correggio morì di crepacuore, dopo soli 4 mesi. Ma non è finita qui.

Duomo Parma

Tiziano (e dico Tiziano), visto l’affresco del Correggio disse queste parole, parafraso: “capovolgetela (la cupola), riempitela d’oro e non l’avrete ancora pagata abbastanza. Io sono Tiziano, ma se non potessi essere Tiziano vorrei certamente essere il Correggio“. La cupola non venne ridipinta e il povero Correggio non seppe mai cosa Tiziano, avaro di complimenti ai suoi “colleghi” disse di lui. Un’opera meravigliosa che vale la pena di vedere. Devo dire la verità, quando Giulia mi ha raccontato questa storia io mi sono emozionata!

IMG_3590

Dopo il Duomo e Battistero sono andata con Giulia al Palazzo della Pilotta e al Teatro Farnese, quest’ultimo nello specifico è di una bellezza che non ci si crede.

Con l’autista siamo andati alle 13 a pranzo al Fidenza Village dove ho anche cenato la sera. Qui ho preso un bel bicchiere di lambrusco *-* tortelloni e prosciutto di Parma, insomma, una chicceria! Nel dopo pranzo ho fatto un po’ di shopping grazie al mio passaporto da Globalista e alla mia card vip! Ho portato a casa diverse cosette che mi servivano ma gli acquisti più belli li ho fatti da Gallo!

fidenza shopping

Dopo lo shopping sono andata a riposarmi, sempre “scortata” dal mio autista al Castello di Tabiano. Il Castello di Tabiano ha pochissime camere e una spa, ha una torretta, dove ho avuto il piacere di alloggiare, all’ultimo piano con vista sulle colline di Parma deliziosa. La mattina ho anche potuto vedere una splendida alba da qui. Se volete fare un regalo romantico io ve lo consiglio 😉

tortelli parma

Alle 19 sono tornata al Fidenza Village per assistere alla serata dei concerti, quella del 28 giugno era la prima, in occasione dei 10 anni del Fidenza Village e dei 200 anni dell’anniversario di Giuseppe Verdi, tanto che per l’occasione la serata è stata allietata dalle note di Verdi mentre eravamo a cena. Per tutta l’estate le Shopping Night si svolgeranno il giovedì e il venerdì sera con boutique aperte fino alle 23 e Shopping Bus gratuiti. Informatevi sul sito del Fidenza Village per tutti gli orari però 😉