Da vera italiana media questo sabato sono andata a lavare la macchina. Giuro che non succedeva dal ’92 più o meno da quando mio babbo mi aveva dato 10 mila lire perché gli lavassi la sua in campagna. Però la macchina era indecente, era talmente sporca che non si riconosceva nemmeno il colore di base. Poverina.

Dato che assieme a Vodafone da oggi parte ufficialmente il progetto Find&Go ho pensato bene, sabato, di iniziare a testare l’app. Così ho aperto ho cercato un’autolavaggio e sono andata. Era praticamente a 10 minuti, forse meno, da casa a Tivoli. Non so se siete mai stati in un autolavaggio ma bisogna cambiare i soldi in gettoni. Questa cosa a esser sincera non l’ho mai capita, come se volessero far passare questo come un gioco. Il gioco del sabato pomeriggio, lava e lucida la macchina in meno di un’ora.

Comunque, prima mi sono dedicata prima agli interni sprecando ben 4 gettoni con l’aspirapolvere. Una tragedia, è venuta via la metà della roba e c’ho rimesso 2€. Un gettone è uguale a 50 centesimi di €. Poi sono andata a lavare i tappetini. Qui è andata bene, un solo gettone mi ha permesso di lavare due volte i tappetini. L’unica cosa di cui non c’era esageratamente bisogno, ma va bene.

Infine il colpo di grazia, il lavaggio auto esterno. Niente lavaggio automatico, anche perché erroneamente avevo cambiato 7€ in gettoni quando…al avario automatico si pagava in euro -.- quindi abbiamo ripiegato sul lavaggio manuale. Via di olio di gomito. Qui ci abbiamo buttato tutti i gettoni che avevamo. Getto debole, getto forte, sapone, cera a caldo e chi più ne ha più ne metta. Nel complesso il sabato pomeriggio è andato bene.

In definitiva, abbiamo speso 9.50€ per lavare una macchina che la notte stessa è stata presa d’assalto dai gatti che ci hanno lasciato le impronte delle zampe ovunque. Ma poco male, tanto era non era mica venuta pulita 😀 Per fortuna poi il gelato, anzi il frappè consolatore, ci ha salvato il pomeriggio 😀

Lo giuro la prossima volta vi allieterò con una storia favolosa su un viaggio bellissimo, ma questa storia era troppo divertente per non essere postata. Del resto volevo normalità, ed eccola qua, all’autolavaggio di sabato 😀