Dopo 3 giorni pieni a Palermo e dopo aver assaggiato davvero tutto il cibo di strada della città (credetemi è vero!) ecco che sono pronta a passarvi tutto il materiale perché possiate scegliere il vostro street food una volta arrivati a Palermo… o anche solo per farvi venire un po’ di fame e di curiosità 😉

Nella prima foto in alto le famose Stigghiole. Le stigghiole sono budella di agnello, e sono uno dei piatti tipici della cucina povera e di strada della Sicilia. Vengono preparate su una griglia, con uno spiedino che poi viene tolto, condite con sale e limone. Dove le ho mangiate io? Le ho mangiate a Palermo in Piazza Caracciola, quartiere Vucciria. Un tipico piatto di strada mangiato così in strada che di più davvero non si poteva e chi conosce Palermo e questa zona nello specifico, sa che dico la verità 😉

arancina

L’Arancina è qualcosa di unico, non solo a Palermo in realtà, ma in tutta la Sicilia. Dopo averlo provato a Catania e a Trapani l’ho provato anche a Palermo. Con carne e piselli o con burro e formaggio, l’arancina è sempre delizioso. Io a Palermo l’ho provato in uno dei bar storici della città, al Caffè Spinnato, non proprio in strada quindi.

sfingione

Attenzione a non sbagliare, questa qui sopra NON è una pizza, ma è lo Sfincione. Lo sfincione è fatto grazie a un’antica ricetta che vede come ingrediente base quello del pane e della pizza con sopra una salsa a base di pomodoro, cipolla, acciughe, origano e pezzetti di formaggio tipico siciliano. Una vera delizia. Dove l’ho mangiato io? All’Antica Focacceria San Francesco a Palermo, davvero un posto famoso 🙂

pane cunzato

Il Pane Cunzato è una vera chicca per chi si trova a Palermo. Ovviamente non si mangia solo in questa zona, ma se andate a Monreale, dove l’ho assaggiato io troverete un’antica panetteria che lo fa davvero divinamente. Il pane cunzato è fatto con una pagnotta appena sfornata, divisa in due con sopra olio d’oliva, un pizzico di sale e pepe, aggiungete i pomodori freschi tagliati a metà acciughe e l’origano. Una delizia!

pane ca meusa

Il Pane ca Meusa è gioia e dolore dello street food palermitano. Se l’assaggiate o la vedete probabilmente vi farà voglia, ma se sapete che cos’è in realtà, forse non vorrete più assaggiarla 🙂 Pane ca Meusa è un panino con la milza. Piuttosto pesante a dire il vero, quindi vi consiglio di andarci piano, se non l’avete mai mangiato vedete la vostra prima reazione o assaggiatene poco o rischierete di avere pesantezza e nausea per tutta la notte -.- Dove l’ho mangiato io? In uno dei posti migliori per mangiarla a Palermo a Porta Carbone.

panelle

Panelle, cardi e broccoli fritti. Le panelle sono frittelle fatte con farina di ceci gustosissime e delicate, anche queste si trovano in diverse parti della Sicilia, la prima volta io le avevo assaggiate a San Vito lo Capo e mi erano sembrate divine. Questa volta a Palermo le ho provate assieme ai broccoli e ai cardi fritti in un antipasto presso la Trattoria Gli Altri Tempi, la curiosità di questo luogo è che il menù è completamente scritto in siciliano, vi servirà la traduzione del cameriere per ordinare 😉

briochine

Le Brioche della Sicilia sono impareggiabili, morbide e calde, magari accompagnate da una buona granita o dal gelato. Io le ho mangiate così, “a secco” e nonostante tutto mi sono sembrate meravigliose. Dove le ho assaggiate a Palermo? Ai Cuochini, un piccolo laboratorio in pieno centro a Palermo dove tutte le specialità vengono 0.70€, come queste brioche, meraviglioso vero?

cannolo

Immancabile in Sicilia e a Palermo è il Cannolo. Piccolo o grande, il classico e quello vero siciliano è con ricotta e basta. Accompagnato da un buon caffè per la colazione o come dolcetto del dopo cena il cannolo sta bene sempre. Dove l’ho preso io a Palermo? All’Antico Caffè Spinnato a soli 0.80€ 🙂