Hola guapa, fumar puede matar e agua por favor sono le uniche parole spagnole che conosco 🙂 ma per fortuna con me ci sarà Giuseppe che almeno lo spagnolo lo mastica bene. Da domani per oltre 3 settimane sarò in Spagna, olè! Ci stava…

Da Madrid fino a Valencia, passando per Cuenca, attraversando Alicante e Malaga, passando per la città nelle grotte, Guadix, poi Granada e Murcia, la Sierra Nevada, la vera Andalusia, Gibilterra, Tarifa, Cadiz e su fino a Jerez de la Frontera, Siviglia, il Parque de Donana e ancora Cordoba e Toledo. Le tappe sono splendide, le tappe sono infinite, ma è quello che volevamo per realizzare il nostro viaggio on the road.

vista su granada

Abbiamo diversi sponsor tutti fantastici, tutti bravissimi nell’organizzare e soprattutto nel supportarci. Abbiamo Ford che ci accompagnerà, letteralmente, in questo viaggio con la C-Max EcoBoost (motore dell’anno!) e l’Ente del Turismo Spagna in Italia per le informazioni pratiche. Abbiamo inoltre HTC, splendido sponsor con i nostri due nuovissimi HtcOne per fare foto e video a profusione. Abbiamo Samsonite e per fortuna, le mie valige le avevo ridotte malissimo a forza di trasportarle su treni, aerei e navi e avremo Best Western per le notti in hotel dove avremo sempre wifi e colazione inclusa, non ditemi che non vi piacciono le colazioni in hotel, io le adoro!

Con noi Manfrotto e il treppiede per foto e video, oltre al mio monopiede che porterò esclusivamente per i video. Rough Guide si occuperà delle informazioni di viaggio con le guide sulla Spagna e sull’Andalusia, mentre Minube ci fornirà le sim spagnole per essere sempre online e comunicare con voi. Oltre a loro anche Atrapalo per le attività pratiche, come la visita in mare a Tarifa per vedere i delfini o la visita guidata per vedere il Palazzo Reale a Madrid e tante altre attività. All’assicurazione da viaggio pensa a tutto Europ Assistance, mio fedele compagno di viaggio già in altre occasioni dimostratosi utilissimo, mentre per la Sierra Nevada abbiamo la ben nota Al Riders on the Storm e le Olo per un tocco fashion, anche in Spagna.

costa de la luz

Con noi, anche se dall’Italia ci saranno diversi blogger italiani, i Blogger in Spagna che seguiranno da casa tutte le nostre avventure con contenuti esclusivi, così se volete seguire solo una particolare tappa potete anche seguire solo loro 😉 Nel blog trovate la lista dei blogger e le tappe scelte con una piccola intervista per ciascuno di loro! In Spagna speriamo di incontrare altri blogger del luogo invece 😉

Direi che ci siamo, le tappe ci sono, il programma anche e anche le notti che ancora non sono state programmate, perché esplorando l’Andalusia non ce la sentivamo di preferire una città rispetto ad un’altra per dormire e allora abbiamo deciso che decideremo là, mentre percorreremo qualche strada o saremo a cena in qualche luogo sul mare, così come ci andrà 🙂 proprio all’avventura.

rondatrevelez

Il bagaglio non è ancora stato fatto, anzi i bagagli, come mio solito verranno fatti questa sera, mi piace il brivido e il rischio del oddio mica so se ce la faccio a fare tutto, il brutto è se poi non ce la faccio davvero 😀

E così il progetto tanto desiderato e per cui abbiamo lavorato tanti mesi domani prenderà finalmente il via. Non ci credo ancora che domani a quest’ora sarò a Madrid per la prima delle millemila tappe che mi attendono. Non berrò il mio caffè per un mese, non mangerò il gelato e la pizza e i miei tonnarelli cacio e pepe, ma troverò tanto altro ad attendermi e io non vedo proprio l’ora di scoprire le delizie della cucina andalusa, le strade della Spagna, la musica che passano alla radio, le abitudini, il vero flamenco nelle grotte a Granada e le spiagge della Costa Blanca e della Costa de la Luz. So anche che ci saranno diversi imprevisti, cioè ancora non li so, ma dai come si fa a non avere imprevisti in un viaggio, nella vita? Ma, non mi preoccupano 🙂

cadiz

Borghiamo, il nostro blog di viaggio di coppia, è nato oltre un anno fa e grazie alla spinta e alla voglia di fare qualcosa di nuovo e di diverso, mia e di Giuseppe, finalmente oggi è pronto per questa nuova e incredibile avventura. Se vi va di vedere come va a finire vi invito a seguirci sulla Pagina Facebook e su Twitter, l’hashtag per entrambi i social è #SpagnaOnTheRoad, anche su Instagram.

P.s. ho più volte detto che starò via un mese, anche se il viaggio in Spagna dura effettivamente “solo” 24 giorni, il fatto è che una volta tornata a casa, partirò il giorno dopo per le Isole Eolie, ma questo ve lo racconto più avanti 🙂