Ho quasi 30 anni, è vero – 30 tra qualche giorno a dire la verità – e dormo ancora negli ostelli? Sì.

Ad essere sincera era da un bel po’ che non dormivo così tanto in un ostello. Ne avrò provati due, al massimo tre in tutta la mia vita, a ben pensarci adesso come adesso ricordo quello a Dublino e quello a Berlino, poi più nulla. Ho sempre preferito gli hotel, forse perché viaggiando con altre persone si tende a prenotare stanze di hotel, non letti in ostello. Però fare una vacanza in ostello non mi è affatto dispiaciuto, anzi un po’ mi è piaciuto.

ostello-inverness

Ho scelto l’ostello per questa vacanza in Scozia per un fatto ben preciso: la Scozia è cara. Lasciate stare quelli che vi dicono che non è più cara di altre città europee e bla, bla, bla. La Scozia è cara, punto. Il cambio attualmente è a 1.33 e non è poco. Inoltre i classici b&b scozzesi non sono come i nostri b&b italiani, sono bellissimi e carissimi. L’unica notte in cui ho dormito in un  b&b economico l’ho pagato comunque quasi 80€, 60£ compresa la colazione. Quando ho dormito in un bellissimo b&b invece, l’ho pagato 135€ 🙂 Che dite, è cara?

ostello-oban

I bed and breakfast là non hanno nulla a che vedere con i nostri, sono molto curati e la colazione scozzese che preparano spacca, altro che cereali e merendine. Ovviamente hanno tutti la moquette, ma quella lo sappiamo bene, è dura da far togliere agli inglesi.

Dicevo, mi è piaciuto dormire negli ostelli perché il prezzo era accettabile, circa 20€ a notte in camere da sei persone, caffè e tè erano a disposizione di tutti, e la sera si poteva sempre stare in compagnia anche se si stava da soli.

Le camere non erano niente di che, non credo di aver fatto una foto a una camera di un ostello in cui ho dormito, un po’ perché non erano il massimo, un po’ perché in camera c’era sempre qualcuno e non era bello scattargli una foto mentre stava leggendo un libro o stava facendo i fatti suoi. Però i prezzi erano accettabili. Viaggiando in due devo sempre fare i conti doppi e per 10 giorni in Scozia, 11 notti in b&b avremmo speso circa 700€ – con b&b a 60£, se avessimo scelto quelli bellissimi ci sarebbe costato circa 1300€ solo di alloggio. No, non è accettabile per me.

bb-scozia-bellissimo

bb-federica

Un costo questo che forse ci avrebbe privato di tante altre esperienze, escursioni, musei, distillerie e chissà cosa. Abbiamo quindi preferito fare a meno di qualche b&b e prendere qualche ostello in più . Su 11 notti abbiamo dormito 6 notti in ostello e 3 in bed and breakfast, una l’abbiamo passata in aeroporto dato che avevamo il volo alle 6 di mattina. Poi la notte in aeroporto non è andata affatto male. Lì dentro era cale e c’era il wifi e ci siamo guardati film per tutta la notte mangiando muffin e bevendo il caffè della caffetteria Costa 😉

Tornando ai miei ostelli, dicevamo… mi è piaciuto il fatto che con 2£ la mattina si poteva fare la colazione dell’ostello, cosa che fuori da lì la colazione ci sarebbe costata 10£ e invece con 2 sterline a testa mangiavamo pane, burro e marmellata, latte, caffè e té.

colazione-andrew

Altra cosa che mi è piaciuta, come accennavo prima, è stata il fatto che non si era mai soli.In effetti nelle sere in cui stavamo per i fatti nostri a dormire nei b&b quella “solitudine” ci piaceva, ma negli ostelli non era male. Eravamo sempre circondati da altri ragazzi, a volte adulti anche di una certa età, tantissime coppie e giovani che viaggiavano per svago, ma anche per lavoro.

ostello-camera-oban

La sera ho cucinato un paio di volte in ostello e ho potuto notare in queste occasioni che è bello capire i gusti delle persone, è bello vedere come queste ti vengono incontro anche se non chiedi loro nulla. Una sera ad esempio stavo preparando il sugo per fare un po’ di pasta. Avevo portato solo la pasta e il pomodoro e mi stavo chiedendo in che modo fare il soffritto. Ero lì a pensare quando una ragazza mi ha passato un po’ della sua cipolla. Lei stava facendo non ho capito bene quale piatto, ma era pieno zeppo di cipolla, e non le serviva tutta. Così ho ringraziato e l’ho usata per fare il mio sugo. La pasta non è venuta benissimo anche perché avevo messo troppo sale – non mi ero saputa regolare con il loro sale – ma alla fine mangiabile 😀

ostello-interno-inverness

A conti fatti credo che la vacanza sia andata così per la meta che non era proprio low cost e che in altre occasioni avrei prenotato hotel come sempre. Ma questa è stata una necessità dettata dalla vista scozzese e devo essere sincera, non mi è affatto dispiaciuta 🙂