Venerdì sera a Ferrara. Un evento importante, una mostra e una festa, la serata perfetta. Grazie a Modì sono arrivata all’Hotel Ferrara dalla stazione di Bologna con un servizio navetta che mi ha permesso di dormire tutto il tempo del viaggio 🙂 mi dovevo preparare per la serata. Dopo un rapido passaggio in hotel l’organizzazione ci ha dato questo box qui sopra. Dentro una tela, pennello e colore. Prima di visitare la mostra che c’è attualmente a Ferrara al Palazzo dei Diamanti abbiamo fatto un breve, ma ricco, aperitivo al Castello Estense, io dentro non c’ero mai stata, bellissimo.

L’aperitivo proponeva dolce e salato, formaggi con miele, tortini di zucca, purè e salama (si chiama così?), ma anche pasticcio di maccheroni alla ferrarese e dolci e pasticcini, il tutto annaffiato da un buon champagne :O Dopo l’aperitivo ho lasciato la mia tela ad uno dei ragazzi dell’istituto d’arte di Ferrara che ha interpretato la parola che avevo scelto in modo meraviglioso. Dopo l’aperitivo fotonico, con signori elegantissimi e donne con tacchi alti e vestiti d’effetto ci siamo diretti al Palazzo dei Diamanti, per fortuna che c’erano un paio di amici bloggeri ^_^

La mostra Gli anni folli, la Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì, che tra le alte cose mi ha fatto sbloccare il badge Warhol mi è piaciuta parecchio. La visita guidata era esclusiva, a porte chiuse in sostanza e con una guida, bravissima, tutta per noi. La mostra è senz’altro importante con diverse opere meritevoli, tra le quali il Nudo disteso di Modigliani che tra l’altro si presta come immagine riassuntiva della mostra. Quello che si vede qui non ve lo posso raccontare, innanzitutto perché non sono una guida e non potrei mai riportare quello che ci hanno raccontato quella sera, ma anche perché è una mostra che vale la pena vedere di persona, i racconti servono a ben poco.

Dopo la mostra siamo tornati in Hotel, qualcuno è andato a dormire, qualcun altro è andato a bere una birra e qualcuno invece, tipo me, se n’è andato a una festa 😛 Il Bomber Party si trovava a San Giorgio, così dopo aver preso un taxi e pagato 6€ mi sono ritrovata nel pieno della mia giovinezza e viva gli anni ’90! Il Bomber Party è una festa organizzata da alcuni ragazzi di Ferrara, senza cadenza precisa. Ci si ritrova nella pagina facebook e da lì si decidono data e canzoni.

In sostanza questo party è un enorme karaoke, c’è una band che suona dal vivo e chi vuole può prenotarsi per cantare una canzone, che deve essere rigorosamente ani ’90 però. Dalle Ragazze di Non è la RAI, agli 883 passando per Vasco. Dopo il karaoke un’intensa dj-session per i veri nostalgici degli anni ’90. L’ingresso, se sei fan della pagina è a 5€ con un drink compreso. Insomma, il divertimento è stato tanto, ho finito di ballare alle 4 di mattina senza mai fermarmi un attimo. Io al prossimo Bomber Party torno di sicuro.

Dopo la festa il ritorno in Hotel è stato facile: “Taxiii!” e la colazione della mattina dopo meravigliosamente ristoratrice. Insomma una bellissima serata a Ferrara tra mostra, aperitivo chich e festa anni ’90 in una città che la mattina mi ha salutato con un po’ di nebbia, giusto perché non voleva farmi mancare nulla. A presto Ferrara.

Special Guest Alice, Rudy, Matteo, Nicola.