Mauritius, solo a dirlo viene voglia di partire.

Mauritius, solo a pensarlo viene in mente la spiaggia chiara e l’acqua azzurra.

Sono partita ieri mattina da Roma e sono passate 40 ore o poco più e io ne ho dormite 4 circa. Da Roma sono partita con un po’ di ritardo, un volo Meridiana che portava me da Roma a prendere il volo per Mauritius e tanti che erano già sull’aereo a Roma e Milano di ritorno dal Kenya. Ho visto una marea di bambini partire con me e mi sono subito preoccupata, un volo di 11 ore con così tanti bambini…. mica staranno tutti vicini a me, ho pensato, e invece…

aereo-mauritius

Sono arrivata a Milano un’ora prima dei miei compagni, si imbarcavano tutti a Milano loro. Li ho attesi mangiando un pezzo di pizza. A Roma pioveva e nonostante la mia sveglia alle 8 non ero riuscita a pranzare. Così una mezz’ora prima del volo ci siamo ritrovati tutti, ci siamo salutati e presentati, ci siamo guardati e siamo partiti. Loro erano tutti vicini, io lontanissima. Io ero, nemmeno a farlo apposta di fianco a 4 bambini e davanti ne avevo uno che piangeva e si lagnava ogni tre per due. Per carità, son belli i bambini eh.

villa-mauritius

Ero nella fila da due, lato finestrino, ma siccome il mio sedile era il primo dopo il portellone, non avevo il finestrino e di fianco a me la mamma del bambino davanti, mentre nella fila avanti alla mia il bambino e il babbo. Insomma, ero nella loro famigliaHo mangiato alle 20.30 e ho visto tutti e due i film proposti da Meridiana, non avevamo il nostro schermo dietro il sedile e così mi sono dovuta accontentare. Mi sono addormentata mezz’ora e quando mi sono svegliata era già tutto buio.

IMG_2143

Non sapevo più cosa fare. Ho iniziato a leggere, ho visto altri due film che avevo nel mio hard disk. Le ore passavano, prima mezzanotte, poi l’una e poi le due. Ero incastrata perché la signora di fianco a me dormiva stile mummia e non potevo passarle sopra. Sentivo le gambe gonfissime -.-

blogger-mauritius

Arrivare a Mauritius non è poi così complicato e ho scoperto che Meridiana è l’unica compagnia che non fa scalo e offre un servizio diretto Milano – Mauritius a prezzo abbordabile, rispetto a quello delle altre compagnie, parliamo comunque di 300€ andata e ritorno.

IMG_2146

Alle 3.30 si sono accese le luci e finalmente mi sono alzata, ho sgranchito le gambe e preso il caffè. Sono arrivata a Mauritius alle 7.50 locali, le 4.50 italiane. Per me era ora di andare a dormire, per loro era ora di sbrigarsi. Sono entrata a Mauritius quasi come uno zombie ma a poco a poco sono stata rapita dai colori del posto. Ci hanno portato subito al nostro resort dove sono rimasta a bocca aperta, mi ha molto ricordato il resort delle Isole Vergini Britanniche per stile e organizzazione.

macarones

Oggi è stata una giornata lunghissima, fatta di recuperi e acqua (da bere), mangiate e brindisi, rum e champagne, ma anche esplorazione del resort e lavoro – sì perché siccome è da giovedì che sono fuori, dopo un po’ si deve anche recuperare. Ho visitato tutte le camere (dire camere è ridicolo) di questo posto e mangiato nel ristorante italiano gestito da uno chef italiano che ha soli 31 anni 🙂 una persona davvero gentile, in gamba e molto umile.

IMG_2155

Non ho fatto ancora il bagno, non ho preso il sole e ho visto un tramonto davvero bello, ma spero non il più bello. Ancora non riesco a prendere sonno, ho una sala da bagno grande come tutta casa mia a Roma e una doccia esterna fatta di pietra. Ho una sala da letto davvero grande e un letto matrimoniale dove sicuramente avrò freddo. Domani di sicuro sarà come se fosse il primo giorno di Mauritius, senza fuso orario e senza lo stupore del primo giorno, domani finalmente passeremo alla vera esplorazione dell’Isola.

IMG_2180