Ammetto. Io mi sono fatta fregare, e alla grande poi. Rinizio.

Quando sono arrivata a Sharm la sera tardi la nostra “guida” ci ha dato appuntamento per la mattina seguente nella hall ell’hotel: “Ci vediamo domani che vi spiego un po’ come funziona”. Ok. L’indomani mattina Bassem, il nome della nostra guida, ci ha spiegato cosa potevamo fare in hotel, cosa vuol dire all inclusive soft eccetera eccetera eccetera. Alla fine del discorso ci allunga un foglio con tutte le escursioni da fare o non fare.

Leggiamo tutto, tutte le escursioni sono comprese di prezzi e tempo e dettagli. Diciamo che ci dobbiamo pensare un attimo, non sappiamo, siamo appena arrivate, ma la nostra guida insiste “ci sono pochi posti perché non vogliamo sovraffollare i pullman”…Ok, prendiamo le 2 escursioni che ci sembrano più fattibili: Ras Mohammed e Cairo. Pagamento subito e in contanti, ovviamente.

Le due escursioni sono state bellissime, sono andate discretamente bene, con qualche piccolo difetto, ma via, si può soprassedere data la bellezza dei luoghi. Ma il bello deve ancora venire, perché girando per Naama Bay abbiamo notato come i prezzi delle escursioni fossero differenti dai nostri in Hotel. Ovviamente abbiamo calcolato il fattore “sicurezza” anche se a conti fatti non giustificava un rincaro di prezzi del 50%, sì, perché così è stato. Parliamo di cifre relativamente basse eh, però sempre un rincaro c’è stato.

Quindi il consiglio che do è quello di non prendere subito le escursioni in Hotel appena arrivati a Sharm, vi metteranno sicuramente alle strette, ma troverete sempre una buona agenzia che vi accompagni nelle escursioni a metà del prezzo. Io purtroppo ci sono cascata in pieno non avendo mai fatto ne un viaggio organizzato, ne (sì, tocca dirlo) un viaggio a Sharm, ma spero che con questo post qualcuno possa “salvarsi” -.-