Quando si ha un bambino e si ama tantissimo viaggiare, una delle domande che ci si fa più frequentemente è: posso portare il passeggino in aereo? Lo posso portare fin sotto l’aereo? Lo imbarco al check in, oppure me lo prendono dopo ai controlli?
Un po’ di dubbi e tante risposte su come imbarcare e viaggiare anche con un passeggino in aereo.

Come porto un passeggino in aereo?

Una delle comodità in viaggio per me è sempre stata quella di avere un passeggino dietro. Amo e ho amato tantissimo il mio marsupio, sia quando Giulio era piccolo, sia ora che ha due anni, ma non per questo rinuncio al passeggino a casa, come in viaggio. Diciamo che per me i due si completano, non si escludono. Ecco perché non ho mai pensato di partire per un viaggio senza il passeggino, anche se devo ammettere che, in base al viaggio che sto per fare, penso a quale passeggino portare (dato che ne ho più di uno e con diverse caratteristiche).

E` assolutamente possibile portare un passeggino in viaggio e anche in aereo. In base al tipo di passeggino però saprete se dovrà essere imbracato, quindi spedito assieme alle valige, oppure potrete potarlo con voi in aereo e posarlo nella cappelliera (attenzione, se ve lo fanno portare fin sotto l’aereo, questo non vuol dire che lo potrete portare in aereo, vuol dire solo che vi fanno un favore – in sostanza – e lo imbarcheranno assieme alle valigie).

Portarsi un passeggino in viaggio per me è fondamentale, non solo perché ancora Giulio non regge i nostri ritmi di viaggio e quindi a volte lo carico su e andiamo più spediti, ma anche perché ha altri ritmi, si addormenta il pomeriggio o in altri momenti della giornata. In questo caso noi lo mettiamo nel passeggino e lui dorme beato, noi ci prendiamo un caffè, una pausa, un po’ di relax.

Devo passare per forza al check in?

Assolutamente sì. Sia che vogliate imbarcare il passeggino, sia che vogliate portarlo in aereo, dovete necessariamente passare per il check in dove oltre alle carte d’identità o passaporti presenterete anche i bagagli e il passeggio (o il seggiolino auto nel caso vogliate portare anche quello – noi per gli on the road portiamo sempre il nostro).

Al check in dovrete specificare se volete (1.)spedire subito il passeggino, (2.)portarlo con voi fin sotto l’aereo o (3.)come bagaglio a mano in aereo. Per i primi due casi avrete sicuramente un passeggino normale, per il terzo caso dovrete avere un passeggino richiudibile, approvato dalle compagnie aeree, che stia nella cappelliera (come ad esempio lo Yo Yo+ Babyzen).

Vi spiego nel dettaglio cosa dovrete aspettarvi in tutte e tre le situazioni così da essere preparati. Non è una cosa complicata e fatta già un paio di volte si va spediti, ma può capitare di voler sapere prima di viaggiare cosa e come affrontare le situazioni e allora ecco il perché di questo post.

Spedire subito il passeggino come un bagaglio a mano

Se desiderate spedire il passeggino come un bagaglio a mano vi verrà chiesto da quanti pezzi è composto il passeggino così da etichettare ogni pezzo come un normale bagaglio. Uno o due pezzi. Poi, se non avete con voi un copri passeggino, come ad esempio quello del Bugaboo che ho io, vi verranno forniti due grandi (o un grande) sacco per inserire i pezzi del passeggino. Infine, dopo aver fatto il check in e spedite le valige, ritirati i documenti di viaggio, vi verrà indicata la parte dell’aeroporto in cui andare a spedire il passeggino, ritenuto bagaglio speciale (per grandezza o peso).
Potrete farlo da soli. Solitamente il procedimento o è automatico, oppure c’è una persona ad aiutarvi, dipende dagli aeroporti.

Portare il passeggino fino sotto l’aereo

Anche in questo caso vi verrà chiesto da quanti pezzi è composto il vostro passeggino: due o uno?
Dopo aver etichettato il passeggino come una normale valigia e aver ritirato i vostri documenti di viaggio al banco del check in, potrete dirigervi con il passeggino direttamente ai controlli. Qui sarete invitati a far passare il passeggino all’interno del rulli di controllo. Se il vostro passeggino non passa, dovrete smontarlo (spesso basta togliere una ruota se le vostre si tolgono).

Dopo aver passato i controlli potrete tenere il passeggino fino all’imbarco e fin sotto all’aereo. Qui, verrete invitati a chiudere al massimo il passeggino (se composto di due pezzi a smontarlo) e a lasciarlo a terra.
Verrà preso dal personale aeroportuale che lo spedirà per voi.

Portare il passeggino con sé in aereo

Potete eventualmente imbarcare il passeggino come un normale bagaglio a mano e metterlo direttamente nelle cappelliere, a patto che abbia le dimensioni giuste. I passeggini che possono essere imbarcati in aereo non sono tanti, ma a mio avviso sono molto comodi soprattutto se avete in mente un viaggio con scalo (vi sarà infatti utile durante le ore di attesa tra uno scalo e l’altro o per raggiungere l’imbarco del secondo volo senza tenere un bambino di 13 e passa kg addosso).

Per i controlli cosa dovrò aspettarmi?

Una volta giunti al controllo bagagli, dovete riuscire a inserire il passeggino nel rullo per passare allo scanner. Se il vostro passeggino è abbastanza nuovo, riuscirete a inserirlo, magari smontandolo in due o più pezzi. Se invece avete un passeggino un po’ vecchio, probabilmente verrà controllato a mano dal personale aeroportuale.

Potrebbe succedere che vostro figlio si addormenti sul passeggino proprio mentre fate la fila per i controlli. In quel caso tutto dipende dal personale aeroportuale. A me è capitato che mi facessero passare senza svegliarlo, ma il più delle volte purtroppo vi chiederanno di prenderlo in braccio (e quindi svegliarlo) e di chiudere il passeggino per farlo passare ai controlli.

Tutto quello che è sotto, dentro, sopra il passeggino va tolto e passato ai controlli.

Che vantaggi ho a portare il passeggino in aereo?

Se avete un passeggino relativamente piccolo che potete portare in aereo, imbarcandolo nella cappelliera, molte operazioni potrebbero essere per voi semplificate. Se ad esempio volete fare un volo corto in Europa per cui non dovete nemmeno imbarcare la valigia, il mio consiglio è di non imbarcare il passeggino, ma di portarlo in aereo con voi o al massimo di portarlo fin sotto l’aereo. In questo modo all’arrivo in aeroporto (al 90%) non dovrete attendere il passeggino all’arrivo bagagli ma vi sarà dato probabilmente sotto l’aereo o l’avrete direttamente con voi.

Se poi partite per un volo lungo con scalo, il passeggino in aereo vi aiuta sicuramente negli spostamenti tra un gate e l’altro o nell’ingannare l’attesa tra i voli facendo fare un pisolino a vostro figlio.

Se avete dei dubbi (il mio passeggino può essere portato fin sopra l’aereo?), chiedete al banco del check in al momento del controllo documenti.

Se lo lascio sotto l’aereo, dove lo ritrovo?

Domandona. Mi sono capitate diverse esperienze. A mio avviso dipende molto dall’aeroporto di arrivo, più che dalla compagnia aerea. La maggior parte delle volte, troverete il passeggino proprio sotto l’aereo al vostro arrivo, dove l’avete lasciato alla partenza. Potrebbe capitare invece (mi è capitato a Cuba, in Sudafrica e in altre destinazioni europee) di trovarlo al ritiro bagagli. Ma attenzione, non nel ritiro bagagli dove invece troverete le vostre valigie, ma in una sezione ritiro bagagli speciali.

Se è il vostro primo viaggio vi consiglio na cosa molto semplice. Alla partenza addolcite le famiglie che viaggiano con voi che magari vi sembrano un po’ più esperte e vedete come si comportano. Spesso ci si aiuta in viaggio, non è un comportamento raro.

Cosa può succedere al mio passeggino?

Attenzione. Durante i nostri numerosi viaggi in aereo spedendo il passeggino come bagaglio, non ci è mai successo niente, fino all’ultimo viaggio, quello in Sudafrica. Stupidamente abbiamo spedito il nostro Bugaboo senza la sua copertura, perché l’avevamo dimenticata a casa. Abbiamo usato le buste date in aeroporto (buste molto grandi di plastica dura) che avevamo già usato diverse volte a dire il vero. Al ritorno dal Sudafrica il passeggino era intatto, ma era molto molto sporco e il maniglione in simil pelle era stato tagliato.

Ovviamente avendo noi un’assicurazione viaggio che copre anche i danni ai bagagli, siamo andati subito a fare denuncia in aeroporto e conseguentemente abbiamo aperto una pratica con la nostra assicurazione.

Questo per dirvi che se non avete o non volete portarvi dietro una copertura passeggino adeguata, abbiate almeno l’accortezza di avere un’assicurazione che vi copre da questi eventuali danni.