Come ogni anno in estate non mi faccio mancare la mia piccola vacanza nelle Marche. Qui, come qualcuno ormai sa, dato che ne scrivo spesso, ho una casa di famiglia dove vengono festeggiati natali e pasque e altre feste come ad esempio il ferragosto. Quest’anno ho deciso di allungarmi per ben 4 notti, e sono stati davvero giorni di piacere.

Le Marche non mi deludono mai e in pochi giorni sono riuscita a rivedere posti che mi hanno riportato alla memoria grandi emozioni, come Urbino, ma anche posti in cui non ero più stata da tempo, come Fonte Avellana. Ho scoperto borghi che non conoscevo, come Fratterosa che si trova a pochi km dalla mia casa di campagna, e rivisto Fano e il mare, tra l’altro la città in cui sono nata, mangiando una pizza a dir poco divina. Una full immersion marchigiana che mi ha fatto scoprire anche Ca’ Maddalena.

cavalli a ca' maddalena

Invitata da un’amica che non vedevo dai tempi delle estati (tutta l’estate proprio) nelle Marche, ho accettato volentieri questo invito sia perché amo provare sempre posti nuovi, sia perché da come me ne aveva parlato sembrava davvero invitante.

Ora posso dirlo, il sito non è all’altezza del posto (mi spiace per chi l’ha fatto ma va detto), le recensioni su Tripadvisor le ho trovate invece molto veritiere e se non vi fidate del mio giudizio potete anche andare a leggerle.

Vitellino

Sono rimasta così piacevolmente stupita dal posto che ho voluto subito lasciare una recensione su Tripadvisor anche io e anche una su Foursquare. Inoltre ho notato che Ca’ Maddalena è davvero molto attiva sui social con hashtag che vengono riproposti in parti diverse della tenuta, anche a tavola dove si trova un hashtag “speciale” il #camenù. Ca’ Maddalena si trova su Facebook, Twitter e Instagram! Capirete che io ci sono andata a nozze! 😀

Arrivare non è stato facilissimo, la strada per chi non la conosce non è semplice. Ci sono tante curve a gomito si passa per strade e stradine e se avete appena lavato la macchina (come me quel giorno) rassegnatevi, diventerà tutta bianca 😀

Piccoli maialini

Arrivati in cima però sarete felici del percorso. La vista innanzitutto e il tramonto da quassù sono uno spettacolo. Il ristorante di Ca’ Maddalena si trova proprio davanti al Monte Nerone e mangiare con uno spettacolo di natura così vi lascerà a bocca aperta.

Prima della cena noi abbiamo fatto un bel giro per vedere tutti gli animali dell’agriturismo, a cominciare dai cavalli che lo ammetto, hanno attirato più di tutti la mia attenzione, fino all’asino, davvero simpatico anche se un po’ cocciuto, non riuscivo a fargli una bella foto! Siamo poi andati a vedere le mucche e i vitelli, alcuni molto piccoli e la parte più bella è stata vedere i maiali! Avrei passato le ore a vedere i maiali rotolarsi nel fango, grattarsi contro le ringhiere e sbandare con il loro bel peso.

Asino a Ca' MaddalenaCane e cavallo

Tra tutti c’era anche una cucciolata di maialini nata appena una settimana prima, davvero teneri. Tornando verso l’agriturismo abbiamo visto anche un gruppo di ospiti che stava tornando dalla cavalcata pomeridiana, perché a Ca’ Maddalena si possono anche fare passeggiate con i cavalli dell’Agriturismo. Tra tutti (i cavalli) il più simpatico era di certo Sud (con me nella prima foto).

A Ca’ Maddalena si trova anche una bella piscina, in cima ad un cucuzzolo a pochi passi dall’ingresso della tenuta. Qui si sta un po’ isolati dal resto dell’agriturismo, ci si sdraia, si legge, si fa un tuffo o semplicemente ci si gode il panorama, la sera qui le stelle danno quasi fastidio per quanto sono luminose.

Panorami di Marche

Da Ca’ Maddalena si trovano anche una decina di camere, in realtà poche di meno per ospitare chi decide di venire qui a passare il fine settimana o qualche settimana in estate. Molti sono i turisti stranieri, dal Belgio e dall’Olanda gli ospiti più presenti, ma anche alcuni italiani. Prendere una camera qui, e non un appartamento, significa avere la possibilità di fare escursioni nell’entroterra marchigiano, come quelle che ho fatto io, tornando la sera a mangiare e a dormire in un luogo lontano dal caos e dal rumore.

Per le famiglie poi questo è davvero un posto magico a mio avviso.

piscina ca' maddalena

Per la cena abbiamo lasciato fare allo chef. Il menù mi ha colpito per la presenza anche qui dei social network ma anche e soprattutto per un bel messaggio lasciato proprio nel menù dallo staff. Leggendo infatti si capisce benissimo come tutti i prodotti preparati siano assolutamente freschi e a km zero con carni, formaggi e verdure che provengono dall’Agriturismo e mangiando i sapori si sentono tutti, anche la pasta è fatta in casa con sughi semplici ma speciali.

Inoltre, sempre foglio del menù il testo finisce dicendo una cosa molto bella “abbiamo bisogno della vostra pazienza per poter continuare a lavorare così” *-*

cena

Quello che abbiamo mangiato: un antipasto per due con crescia, affettati misti e verdure grigliate, compresa una melanzana ripiena di formaggio da fine del mondo. Un primo in due di ravioli di ricotta e melanzane con pomodoro fresco, una tagliata per due con due salsicce e infine un dolce, sempre per due, fatto in casa, una panna cotta ai frutti di bosco.

Che dire, la serata è andata benissimo, sia il servizio che la cena. Consiglio vivamente a chi si trova dalle parti di Fermignano, sotto Urbino, di farci un salto, non credo ne rimarrete delusi, nel caso… scrivetemelo qui sotto se ne avete il coraggio! 😀

Le foto, tranne la prima e le ultime due sono di Giuseppe Trisciuoglio