Leggerezza, spensieratezza, libertà. Cos’è per te l’estate e cosa rappresenta questa stagione?
Io ricordo quando andavo ancora a scuola, l’estate era tutto, erano i tre mesi più belli della mia vita, erano le serate di libera uscita, le giornate senza compiti, i pomeriggi di noia sul letto a leggere qualche romanzo, le stelle cadenti e le lucciole in campagna. Per me l’estate era solo questo, almeno fino ai 14, 15 anni. Poi è arrivata l’adolescenza, quella seria, e le cose sono un po’ cambiate, ma nemmeno poi più di tanto. […]