Sono stata al Lefay Rosort per una sola notte, ma già la sera del primo giorno ero talmente rilassata che me ne sono andata a dormire alle 23 perché stanchissima 😀 C’è da dire che per arrivare a Desenzano del Garda, luogo dove si trova il Resort, io da Rimini ero partita alle 6.15 della mattina con il treno, facendo ben due cambi. Quindi sì, forse un po’ stanca lo ero.

Nella prima giornata al Lefay Resort ho fatto diverse cose comunque, tutte piuttosto rilassanti, nessun lavoro forzato diciamo 😛

La mattina appena arrivate in stazione a Desenzano siamo state accolte da un autista privato io e Demetra che era arrivata 10 minuti prima di me direttamente da Milano. Dalla stazione di Desenzano del Garda arrivare al Lefay Resort in auto ci vogliono circa 50 minuti, così in auto abbiamo chiacchierato per conoscerci prima di vedere dal basso la struttura del resort, devo dire ben inserito nel contesto.

Arrivati al Resort ci siamo accorti della meravigliosa struttura. Enorme, nuovissima (appena 4 anni) e situata in un punto di privilegio. Da qui il Lago di Garda è qualcosa di immenso ^_^ Dopo averci accolto e portato nelle camere ci hanno delizioso con un cocktail di benvenuto.

La limonaia

Nel pomeriggio mentre alcune beauty blogger provavano la spa, io come rappresentante delle travel blogger mi sono fatta un giro in una delle ultime limonaie rimaste sul Lago di Garda :O

Non avevo mai visto una limonaia e devo dire che sono rimasta piuttosto colpita sia per la bellezza del posto che per il racconto, accurato e dettagliato, fattomi dal proprietario di casa, un signore sulla 70ina che da sempre cura questo spazio che si trova proprio di fianco alla sua casa. La limonaia in questione è del ‘500 e si sviluppa su 3 piani. La cosa che mi ha sorpreso di più (e che non sapevo) è che il limone non è un frutto che matura e poi cade dall’albero, il limone può rimanere sulla pianta anche due anni, ecco perché non c’è una stagione giusta per la raccolta. In inverno la limonaia viene coperta in alto con assi di legno e finestre di vetro con scuretti affinché possa entrare la luce senza che i limoni ghiaccino.

Oltre alla moderna strumentazione per riscaldare l’ambiente in inverno, la limonaia è ancora dotata dei vecchi termometri, delle piccole ampolle d’acqua poste sui limoni in dove di notte, anni fa, si andava a vedere se l’acqua aveva gelato. Piuttosto impegnativo come lavoro, ma per non far gelare i limoni, questo ed altro. Se l’acqua aveva gelato le piante potevano morire e così si accendevano dei piccoli fuochi tra una pianta e l’altra per tenere caldo l’ambiente anche se il fumo non era il massimo in un ambiente chiuso per le piante, ecco perché per fortuna oggi si usano macchinari adatti.

Dopo aver fatto un giro per la limonaia all’ultimo piano ho avuto la fortuna di assaggiare il miglior limoncino della storia fatto con questi limoni. Davvero ottimo, un gusto impareggiabile, decisamente fresco, naturale.

Le camera e la spa

Il Lefay Resort è una struttura davvero interessante, aperta da circa 4 anni e con non più di 80 camere, quella base è la exclusive suite giusto per farvi capire di che livello stiamo parlando, e una spa davvero invidiabile. Le camere sono disposte su due livelli, io ero in quelle più in basso che hanno una finestra vetro enorme per accedere direttamente al parco davanti e gustarsi una vista sul Lago di Garda. Una camera da favola, un peccato non averla potuta condividere. Tutte comunque sono vista Lago, poi ci sono anche le camere comunicanti adatte per famiglie che qui vogliono venire con i bambini. E`previsto anche, per chi lo richiede, un servizio babysitting per un relax famigliare completo.

All’ultimo piano della struttura c’è un ristorante, La Limonaia, ovviamente anche questo a vetrate che da sul Lago e una vista la mattina davvero splendida.

La spa è inserita all’interno della struttura in modo centrale. Per arrivare alle camere, per esempio, è necessario passare attraverso la zona accoglienza della spa. Nel pomeriggio del primo giorno abbiamo anche avuto un assaggio della spa e dei suoi trattamenti, come il massaggio Gocce di Lago, un massaggio antistress aromatico con limone e lavanda della durata di 50 minuti *-*  non vi dico…

Per chi invece desidera passare un weekend assieme a qualcuno di speciale o con un’amica il Lefay offre pacchetti piuttosto accessibili, soprattutto se prenotati con discreto anticipo (3 settimane prima) e se considerate che nel pacchetto oltre alle notte viene proposta la cena e l’ingresso alla spa. Il costo di un pacchetto così viene intorno ai 115€ a persona, a mio avviso, data la bellezza e la qualità dei servizi del posto, molto valido.

I consigli beauty

Una delle cose più divertenti che mi è capitato di fare in questi due giorni al Lefay Resort è stato ascoltare i discorsi delle beauty e fashion blogger, no non sto scherzando. Io che sono sempre abituata a incontrarmi o condividere questi momenti con altri travel blogger che hanno le mie stesse passioni  ed esigenze , per due giorni mi sono divertita proprio ad immergermi in tutt’altro contesto. Ho preso appunti su creme alla bava di lumaca, migliori mascara da utilizzare (e come utilizzarli) ma anche fondotinta immessi ultimamente sul mercato e tanto altro.

Mi sono molto divertita ad ascoltare questi discorsi e ad immergermi completamente in un ambiente non troppo mio, perché nei miei blogtour tutto si parla tranne che di bellezza…e mi è piaciuto! ^_^

Ecco tutte le foto del Lefay Resort.