Quando mi sono trasferita a Roma, ho iniziato a pensarmi nelle stradine acciottolate di Trastevere, a bere un caffè a Piazza di Spagna, ma mai e poi mai ho pensato di riuscire a vedere il Caravaggio gratis e non uno, ma ben tre opere del celebre Michelangelo Merisi.

Girando per Roma in qualche sabato pomeriggio o nelle mattine in cui avevo delle commissioni da fare, mi fermavo spesso e volentieri a controllare la mia mappa e poco alla volta questi dipinti me li sono gustati tutti 🙂

Caravaggio arriva a Roma nel 1592 e qui lavora per il Cavalier d’Arpino, ma è solo entrando nella cerchia del cardinale Francesco Maria del Monte che Caravaggio inizia a fare qualche lavoro più “serio”.

Chiesa Luigi dei Francesi

San Luigi dei Francesi

A due passi da Piazza Navona, in Via Santa Giovanna D’Arco 5, si trova la chiesa nazionale della comunità cattolica dei francesi a Roma, San Luigi dei Francesi appunto. Qui, nella Cappella Contarelli, l’ultima navata sulla sinistra, si trovano tre opere dipinte dal Caravaggio: La vocazione di San Matteo, Il Martirio di San Matteo e San Matteo e l’Angelo.

Non è possibile fare foto con il flash e dato che ci troviamo comunque in una chiesa si chiede il massimo rispetto e silenzio. Per il resto, godeteveli!

San Luigi dei Francesi

Basilica di Sant’Agostino

In Campo Marzio e precisamente nella Basilica di Sant’Agostino, in Piazza di Sant’Agostino, si trova un’altra tappa obbligatoria per chi desidera vedere le opere del Caravaggio gratuite, quindi non a pagamento se non pagando la luce. Che significa questo? Che spesso e volentieri queste opere vengono tenute volontariamente al buoi e di fianco si trovano degli interruttori a pagamento. Inserendo una o più monete le luci si accenderanno per un tempo limitato e voi potrete ammirare i capolavori.

Nella basilica si trova la Madonna di Loreto, dipinta dal Caravaggio nel 1604.
San Luigi Roma

Basilica di Santa Maria del Popolo

La Basilica di Santa Maria del Popolo è forse la più famosa di questi luoghi. Sia perché si trova in Piazza del Popolo, luogo decisamente molto turistico di Roma e nel pieno centro della città, sia perché la Chiesa è un’opera d’arte di per se. La Chiesa viene anche chiamata Chiesa degli Artisti.

Qui si trovano due opere del 1601 di Caravaggio, la Crocifissione di San Pietro e la Conversione di san Paolo.