Ieri è stata una bella giornata. Ho fatto un po’ di shopping dopo tanto tempo, ho visto un’amica e sono andata a vedere assieme a lei il Presepe dei Netturbini, anzi è stata proprio Lucia de I Viaggi dei Mesupi a farmelo scoprire questo presepe.

Arrivare non è facilissimo, perché si trova in Via dei Cavalleggeri 5, e una volta varcato il portone in legno dovrete girare subito a sinistra e seguire una stradina tra le palazzine romane. A destra troverete l’ingresso del presepe. In tanti dicono che questo è ed era il presepe di Papa Wojtyla perché l’ho visitò ogni anno, immancabilmente. Oggi è visitato ancora dai pontefici e capi di stato, ma anche dai romani e dalla gente comune.

Presepe dei Netturbini - RomaPresepe dei Netturbini - Roma

Il presepe è un vero e proprio capolavoro, un’opera minuziosa che riproduce fedelmente le scene di vita della Palestina di 2000 anni fa. Affacciandosi dalle finestrelle e dalle porte si scorgono all’interno scene di vita quotidiana, alle finestre donne che stendono i panni, pecore portate al pascolo e bambini che giocano.

La cosa più bella però, quella che davvero mi ha lasciato a bocca aperta e la macchina fotografica sempre accesa è stata vedere qui le pietre portate da ogni parte del mondo. Il presepe dei netturbini infatti è composto da pietre che vengono da dietro casa, fino alle zone più remote della Terra. Ci sono le pietre di Civitavecchia, di Bari e le pietre dell’Egitto, della Giordania e bellissima, la pietra di Petra.

Presepe dei Netturbini - Roma

Il presepe è formato da 100 case, tutte illuminate, costruite con maestria in pietra di tufo e lastre di selce, un caminetto fumante, 54 metri di strade in selce, 3 fiumi lunghi complessivamente quasi 10 metri con 7 ponti e 4 acquedotti lunghi 18 metri, sostenuti da 38 arcate nel complesso. Un’opera incredibile da vedere, da osservare da vicino, un presepe che ti mette il buonumore.

Presepe dei Netturbini - Roma

Il Presepe dei Netturbini negli anni ha visto Papa Giovanni Paolo II, che per ben 24 anni non è mai mancato al tradizionale appuntamento del presepe, ma anche Papa Benedetto XVI che nel primo anno del suo pontificato ha voluto rendere omaggio ai netturbini e al loro presepe nella sede AMA di Roma.

Presepe dei Netturbini - Roma

Il Presepe dei Netturbini si trova come detto in Via dei Cavalleggeri 5 ed è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20 dal 15 dicembre al 31 gennaio e dalle 9 alle 19 dal 1 febbraio al 14 dicembre – quindi tutto l’anno, impossibile farselo scappare.