Metti una sera all’ora di cena, passeggiando tra le vie intorno alla Fontana di Trevi e le Scuderie del Quirinale, tornando a casa, sono incappata nel Baccano. Un posto molto bello, chic e di classe quello del Baccano, un posto che mi ha colpito. La vetrina fa pensare e anche dire, no  qui l’aperitivo costa troppo. Avvicinarsi al menù e scoprire che uno spritz viene “solo” 8€, in media con gli altri aperitivi romani comunque. Entrare e ritrovarsi in un altro mondo, non sembra nemmeno di stare a Roma, quanto a New York invece!

Il Palazzo in cui si trova Baccano è un palazzo di fine ‘800 con una grande vetrata che fa intuire e immaginare il bell’ambiente che si trova all’interno. E in effetti è proprio così, il bistrò Baccano offre una bellissima atmosfera. Camerieri ben vestiti e decisamente eleganti che passano da una parte all’altra del locale con coppe di champagne e ostriche. Ma non solo.

baccano

Entrata da Baccano mi sono seduta al bancone. Intorno a me tantissime persone non di Roma, si capiva quando parlavano, si capiva da quello che dicevano. Inglesi e americani e anche qualche russo. Qualcuno mangiava l’hamburger che in tanti consigliano su foursquare, ma che io non ho provato, per la cronaca viene 20€, qualcuno invece beveva vino o gin tonic, altri mangiavano pesce crudo. Mi sono seduta e sono stata accolta benissimo dal barman che mi ha preparato un bicchiere di Franciacorta.

aperitivo-roma

Dopo aver finito il mio bicchiere e aver visto per tutto il tempo il cuoco di fianco a me che preparava il pesce crudo, ho deciso di ordinarlo anche io. Tra i “piatti” consigliati, il Baccano offre anche un aperitivo con crudo – due ostriche, due gamberi e calamari – e un bicchiere di champagne a 15€. Il prezzo non è bassissimo ma non è nemmeno tropo alto se si considera che a Roma un aperitivo medio viene così. E`vero che in altri posti gli aperitivi hanno un buffet vario e illimitato, ma è anche vero che lo stile che si trova da Baccano nn si trova in altri posti, e per una volta si può fare. Anzi si deve fare, per cambiare 🙂

ostriche

In tutto non ho speso poco, diciamo un aperitivo costosetto, ma devo dire che era da un po’ che non facevo un aperitivo così gustoso, che non stavo in un posto così bello e che non mi sentivo bene all’uscita di un locale. Sarà stato l’effetto dello champagne?! 😀