Ho trovato online questa interessante iniziativa che mi ha fatto sorridere ma nello stesso tempo anche molto piacere. Per questo Referendum la rete si sta mobilitando davvero tanto e pensate che ci son persone che conosco che non votano da una vita che sabato saranno pure in prima fila : O

Comunque, Voto a Rendere è un progetto che offre l’opportunità a esercizi pubblici e privati di offrire qualcosa presso il loro negozio in cambio del voto. Spiego bene: nessuno chiederà mai voi come avete votato, basterà presentare la tessera elettorale, provvista di timbro e in base al negozio in cui siete vi verrà proposto uno sconto per un caffè, un aperitivo o quant’altro.

La spiegazione di Voto a Rendere è ancora più interessante se letta dai promotori stessi del progetto, si legge:

Non siamo legati a partiti o comitati referendari. Non vogliamo sapere se metterete la x sul sì o sul no. Il messaggio che vogliamo veicolare  è che ogni cittadino ha la possibilità di incidere sull’agenda politica italiana esercitando il suo diritto di voto. Votare è il primo strumento in nostro possesso per provare a costruire un futuro migliore non solo per noi, ma per i nostri figli e per chi verrà. E crediamo fermamente che la consapevolezza dei cittadini, la conoscenza di ciò che accade attorno a noi e il confronto costante delle idee siano alla base di un paese civile…

È possibile consultare le offerte che ci sono nella propria città, dato che so che molti amici verranno da fuori e anche dall’estero per votare, oppure fare un’offerta. Inserire la propria struttura all’interno del progetto è facilissimo, fate voi la vostra proposta, mettete indirizzo e mail, scaricate la locandina e affiggetela nel locale.

Per il momento ci sono diverse proposte a Bari e a Milano, qualcosa a Torino, Genova e via dicendo, ma a Rimini che aspettiamo?