Ho passato il Natale nelle Marche dove sono stata per qualche giorno nella mia casa in campagna. Nonostante non avessi computer ne connessione ho trovato comunque il modo tramite instagr.am di twittare alcune foto delle mie giornate sollazzose tra divano-letto-camino-tavola a circolo chiuso e continuo : )

La cena del 24 si è consumata con 15 kg di pesce tra antipasti, primo, secondi e dolci vari, considerando anche che era il compleanno di mia cugina. Per i 15 kg di pesce non spaventatevi, eravamo solo in 17 con 3 bambini – fine cena con castagne e partita a scala 40 : D

Il pranzo del 25, pochi ma buoni, cappelletti in brodo, carne e qualche dolcetto, insomma giusto per stare leggeri al termine del pranzo mi sono abbioccata due minuti (40 minuti circa) sul divano davanti al camino.

Prima della cena del 25 ho terminato il mio libro iniziato giusto la sera prima e regalatomi da @dplastino Momenti di trascurabile felicità di Francesco Piccolo, molto carino. La cena? Non ci siamo risparmiati, tagliata, crostini di carne, insalata (ogni tanto ci vuole) vino rosso, panettone e torrone, a tavola di nuovo in 17, la location? Sempre casa mia.

Il pranzo del 26 a Rimini, finalmente ritorno alla connessione, con Francesco Piersimoni e famiglia, i regali dei nipoti e nemmeno a dirlo ravioli, secondi di verdure (sia ringraziato il cielo) e gelato per tutti. La sera del 26 non potevo farmi mancare un’altra cenetta in compagnia della mia amica storica e si va a I Tre Mori, in centro città a Rimini: crostini e tanto vino giusto per concludere i 3 giorni pieni zeppi di cene e feste.