La mia valigia ormai posso farla a occhi chiusi. Spesso e volentieri mi sono trovata a farla la mattina alle 6, quando alle 7.30 mi aspettava un treno, alle 12 un aereo e io partivo per una settimana o giù di lì. Sono sempre stata dell’idea che nella valigia vadano le cose importanti, quelle superflue, quelle che so di potermi dimenticare, se poi non le ho con me, posso ricomprarle. Detto questo, durante i miei numerosissimi viaggi, mi sarà capitato sue no di ricomprare qualcosa che avevo lasciato a casa, non più di 2 o 3 volte. 

Ma con un bambino, cosa bisogna portarsi dietro, soprattutto a Ibiza? Prima di partire pensavo che forse avrei dovuto portarmi una valigia per lui da quanto ero estremamente indecisa, poi ho fatto mente locale: 7 giorni, un bambino di 1 anno, lo spazio più grande della valigia dovrà essere dedicato sicuramente ai pannolini. Una volta al ritorno, lo spazio dei pannolini verrà sicuramente preso dalle cose che ci saremo comprati là, e così è stato. Pannolini e scherzi a parte, che cosa mi sono portata dietro a Ibiza per Giulio?

giulio-pantaloncini-gialli-ibiza

giulio-pantaloncini-ibiza

Innanzitutto pantaloni lunghi e comodi. E` vero che a Ibiza fa caldo, ma c’è anche molto vento, come nella maggior parte delle isole in cui sono stata. Pantaloni lunghi quindi a inizio aprile e un solo paio di pantaloni corti, sempre comodi, per le giornate in spiaggia. Magliette lunghe, diverse, body sia lunghi che corti a più non posso, pigiamino sia lungo che corto perché non sapevo com’era la casa che avevamo affittato, due felpe, un centogrammi, sciarpa, cappellino, scarpe e calzetti. Una cosa che mi sono comprata a Ibiza e me ne sono innamorata appena l’ho vista, è stato il cappellino di paglia da vero ibizenco!

Tra i capi che avevamo in valigia, alcuni della marca 4FunkyFlavours, una marca che non conoscevo benissimo e altri Trixie-Baby che personalmente adoro.

Fare le foto a Giulio in questo viaggio non è stato facile, ma è stato molto, molto divertente. Inizia a crescere Giulio e ovviamente non sta fermo perché glielo dico io, non si muove o non tiene il cappello solo perché glielo chiedo. Giulio fa quello che gli va e si vede dalle foto. Ho cercato di creare per noi dei ricordi di viaggio, in situazioni e luoghi che anche tra 10 anni ci ricorderemo.
Cala d’Hort è un luogo bellissimo a sud dell’Isola, qui abbiamo pranzato al ristorante Carmen con splendida vista sulla baia. Qui ho fatto le foto secondo me più belle di Giulio, ma quelle in cui sorride di più, è perché c’erano due ragazze francesi che lo salutavano da lontano.

giulio-letto

Giulio è un compagnone, come tanti bambini ama quando gli si parla, gli si sorride o gli si fanno versi. Così è Giulio, basta uno sguardo, una parola e lui inizia a ridere. In tutto il viaggio mi sono sempre stupita tantissimo della sua enorme fiducia verso il prossimo, forse è meglio dire inconsapevolezza probabilmente, ma a me piace vederla come fiducia. “Dialogava” con tutti e io volevo stare sempre qualche passo indietro per vedere come lui si rapportava con le persone, ma anche come loro accoglievano il sorriso di Giulio.

Altre splendide foto le ho fatte nel nostro appartamento a Dalt Vila, un luogo con una luce incantevole. Qui ho cercato di scattare più foto possibili a Giulio di mattina, anche se non sempre era facile. scappava via da tutte le parti, correva, rideva, non stava un attimo fermo, del resto perché avrebbe dovuto, era in vacanza lui!

giulio-ibiza

giulio-cala-dhorte

Quali sono i marchi che abbiamo usato per questa vacanza?

4FunkyFlavours si racconta così: “Siamo parte di una società e prendiamo la nostra responsabilità sociale molto seriamente. Oltre alla conservazione e manutenzione dell’ambiente, troviamo anche che le buone condizioni di lavoro sono essenziali.
Richiediamo la certificazione dei nostri fornitori e controlliamo attraverso metodi diversi, se essi aderiscono agli accordi con i propri dipendenti, come definito nei codici di condotta. L’ispezione sociale regolare è fatta al fine di garantire che il lavoro sia stato fatto in un ambiente di lavoro sicuro e amichevole a un giusto salario. Inoltre, almeno una volta l’anno visitiamo i nostri fornitori, sia su appuntamento o senza preavviso.

Il nostro obiettivo è di produrre tutti i nostri vestiti nel modo più responsabile e sostenibile possibile. Attualmente la nostra produzione si svolge in luoghi diversi in tutto il mondo e siamo molto orgogliosi dei fornitori con cui lavoriamo. La passione e l’entusiasmo con cui si sta lavorando sui nostri prodotti è un importante contributo alle collezioni colorate di 4funkyflavours.”

giulia-ses-salina

giulio-ses-salinas-ibiza

Trixie-Baby invece dice di sé: “La nostra principale fonte di ispirazione è la fantasia infinita di un bambino. Dal neonato al teenager, i bambini possiedono un’immensa fantasia, che usano per scoprire il mondo che li circonda. Vogliamo celebrare questa caratteristica fantastica attraverso lo sviluppo di prodotti e stampe che creano un parco giochi da cui l’immaginazione può prendere il volo!
Anche se amiamo tutti i colori, pensiamo verde. Crediamo in scelte responsabili che devono essere fatte in modo da garantire un futuro sano per i nostri figli. Ci affidiamo solo la più alta qualità dei tessuti e della produzione al fine di garantire i nostri prodotti siano resistenti per supportare l’amore per vostri piccoli. Quindi apprezzando un profondo rispetto per il pianeta, tutti i nostri prodotti sono realizzati in cotone organico.”