Una delle cose che ho imparato in questi primi due mesi di convivenza è fare la spesa. Non è uno scherzo e non è che non avessi mai fatto la spesa prima. Solo che non era casa mia, quindi quando andavo a comprare qualcosa non stavo troppo attenta a quello che prendevo, un po’ sì, ma non come oggi 😀

Prodotti confezionati o sfusi?

Iniziamo con il dire che i prodotti sfusi sono meglio dei confezionati per quanto riguarda diverse cose. Si consuma di più, si mangia meglio e si fa meno spazzatura. Da cosa dipende allora la scelta? Da tipo di alimento che si compra. In tanti potrebbero pensare che se si comprano i prodotti confezioni in teoria si ha una maggiore igiene. Ma facciamo l’esempio dell’insalata. Meglio quella in busta o quella sfusa? Nonostante la sfusa venga toccata e passi un po’ ovunque, quella in busta per essere così bella e apparentemente fresca ha tantissimi prodotti che vengono usati per renderla lucente e non solo. Altra cosa sull’insalata ma che si può applicare come esempio a tante altre verdure o frutti, è che quella in busta ci si mangia una al massimo due volte e se la tenete in frigo aperta per un paio di giorni noterete che diventa di un brutto colore. Con l’insalata fresca ci si mangia 3 volte abbondanti e si conserva bene. Il prezzo dell’insalata in busta è ovviamente quasi il doppio 😉

Ultimo consiglio sul perché a mio avviso sono meglio i prodotti sfusi rispetto a quelli confezionati. I prodotti confezionati hanno un prezzo unitario, o almeno questo è quello che vi salta subito all’occhio. Ma non fermatevi lì, ansate a vedere il prezzo al kg e confrontatelo con i prezzi al kg dei prodotti sfusi. Il più delle volte noterete che questi ultimi vengono di meno.

Frutta di stagione o seguire la gola?

Lo ammetto a volte mi vanno le fragole a novembre e le castagne a maggio 😀 Sì, dai ammettetelo anche voi, non sono l’unica. Eppure cerco di non cedere a queste voglie. Motivo? Sostanzialmente quello detto sopra anche se in altri termini, che ripeto volentieri. La frutta non di stagione deve per forza arrivare da qualche parte del Mondo che non sia l’Italia, a meno che non coltivata in serra… e anche qui si dovrebbe aprire un capitolo a parte – trovate comunque la provenienza nell’etichetta se leggete bene. Perché preferire la frutta di stagione allora?

Perché si risparmia, perché è più sana e salutare e se riuscite a fare la spesa al mercato anziché nei centri commerciali troverete anche prodotti locali. Spesso e volentieri troverete i contadini che aprono i banchi la mattina presto con i prodotti del loro orto, e loro non vengono da Santo Domingo eh 🙂 ma da qualche parte nei pressi della vostra città, quindi venderanno presumibilmente verdura fresca, del luogo e sicuramente buona.

Quale App usare?

Di App ne ho trovate diverse quando ho iniziato a scrivere questo post ma quasi tutte a pagamento. Ecco, dopo aver parlato di come risparmiare facendo la spesa, non me la sentivo di consigliarvi qualche app a pagamento 😀 Vi consiglio quindi diStagione (nella foto sopra) un’app semplicissima che fa due cose fondamentali. Innanzitutto vi dice di ogni mese quali sono la frutta e le verdure di stagione. Dall’altra parte, selezionando un frutto o una verdura, vi dice quando è di stagione. Semplice no? 🙂