Ogni tanto ci provo, lo ammetto. Cambio ristorante, provo qualcosa che mi incuriosisce, qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso, ma ogni maledetta volta l’amara delusione arriva come una scoppiettata: nessun ristorante di pesce è minimamente paragonabile al Sol Y Mar di Riccione.

La prima volta l’ho provato per un pranzo romantico. Ricordo ancora, era primavera o estate, comunque c’era bel tempo perché eravamo in veranda, lui guardava me e il mare, io guardavo solo lui. Per quell’occasione provammo il menù classico, circa 48€ a persona bevande escluse e io me ne innamorai pazzamente. Credete fosse per la compagnia, il mare o i miei bellissimi orecchini nuovi? (che solo qualche mese dopo persi su un autobus a Londra -.-). No, anzi non solo per questo, era per la cucina, per l’ambiente, per i piatti e la cura dell’impiattamento e sì, anche per il mare, e lui.

sol-y-mar-interno

Da quella volta al Sol Y Mar sono tornata per diverse occasioni. La più incredibile, la sera del mio 30esimo compleanno, quando il mio compagno aveva fatto preparare un menù speciale solo per me, come in un film, con diverse portate di pesce crudo, non sushi eh, pesce crudo, quello buono, senza riso ne alghe, solo pesce crudo. Vino buonissimo, piatti deliziosi e il locale praticamente solo per noi, dato che non era un giorno festivo, ma infrasettimanale.

Mi sono innamorata del Sol Y Mar a ben pensarci, molto prima di quel primo pranzo. Conoscevo Sol Y Mar perché ogni volta che passava davanti al Lungomare, per andare da Rimini e Riccione, vedevo quella curiosa insegna arancione, un’insegna che indicava praticamente la spiaggia e io in lontananza non vedevo nessun ristorante. Avevo 18 anni e ho dovuto aspettare 10 anni per andarci, con la persona giusta, ma quando l’ho scoperto non l’ho più abbandonato.

sol-y-mar-orecchini

Innanzitutto l’ambiente e l’atmosfera. Non ti aspetteresti mai da un locale praticamente sulla sabbia, un ambiente così curato e delizioso. Me lo sono sempre immaginato stile surfista, molto “alla buona“, un po’ rustico, marinaro, e invece… Invece il Sol Y Mar è bianco, tutto bianco, con pizzi, centrotavola, lo stile si potrebbe definire shabby chic con un tocco molto personale. E`esattamente come arrederei la mia casa ideale ed è per questo forse che mi piace così tanto andare a cena in questo posticino.

Devo ammettere che non sarei andata di mia volontà, perché siamo sempre troppo abituali anche con i ristoranti, se degli amici non me l’avessero consigliato.

sol-y-mar-interno-ristorante
Merito di Miriam e Giuseppe che ad una cena di lavoro sono andati lì e il giorno dopo mi elencavano tutti i pregi di questo ristorante, la cucina, i piatti e poi la simpatia della Baby. Mi sono decisa e ho prenotato per la domenica successiva. A volte gli amici servono a darci una mano, a tirarci su il morale, ad offrici una bevuta o a consigliarci il ristorante di pesce giusto per un’occasione.

Chi gestisce il Sol Y Mar? Loro sono Teo e Barbara, lui sta in cucina, lei al servizio. Hanno anche una pagina Facebook dove pubblicano gli aggiornamenti più importanti, ma devo dirvelo, è nei profili personali che danno “il meglio” 😀 Solo conoscendoli e conoscendoci grazie anche alla tecnologia e Facebook ho scoperto tante cose sulla vita personale e sul carattere di questi due ristoratori che amano profondamente il loro lavoro, la cucina e i loro tre quattro figli (tutti maschi!).

sol-y-mar-veranda

Cosa vi consiglio di mangiare al Sol Y Mar? Ovviamente andate solo se amate il pesce, niente carne, ma spazio per vegani e vegetariani, questo sì. Innanzitutto sperimentate la tavolozza di crudi come antipasto o le ostriche. Per primo io adoro le linguine del pastificio Mancini con crema di peperoni dolci, tonno affumicato e bottarga, mentre per secondo è d’obbligo assaggiare almeno la prima volta il loro cavallo di battaglia: i Gamebri alla Greca, vi assicuro che se fino a quel momento il resto del menù non vi avrà colpito (impossibile), rimarrete estasiati da questa portata.

La scarpetta finale direttamente dalla pentola è ammessa 😉

sol-y-mar-gamberoni

Io quando arrivo a questo punto di solito sono piena e il dolce non lo prendo spesso, ma se avete ancora posto sperimentate pure, il gusto e la bontà non mancheranno di certo anche nel piatto finale.

Il mio consiglio è di andare, prenotare, tornare, assaggiare e portare amici e parenti per una cena di bontà. Tanti sono anche gli eventi che vengono organizzati in base alla stagionalità al Sol Y Mar, che potrete scoprire sul sito o sempre sulla pagina Facebook.

P.s. Fatemi saperecome vi siete trovati o se lo conoscete già!
Ah, le foto non rendono, è ovvio che dovrò tornare al più presto per farne di altre e aggiornare questo post, giusto?