New York è stato un fulmine a ciel sereno. Quel Natale è stato per me così emozionante che ricordo benissimo la mattina in cui ci scambiammo i regali. Io, nemmeno ricordo il suo, ma ricordo benissimo una busta con due biglietti aerei per New York con partenza in primavera. Nonostante gli zero gradi fuori casa, io mi sentivo ai Caraibi da quanto ero emozionata e felice! Un regalo coi fiocchi, New York a primavera e la gioia del Natale, è possibile desiderare altro?#cucinoconbimby

La primavera arrivò in un lampo e io ero prontissima. Sapevo esattamente quali posti non potevo mancare, musei, librerie, edifici, ma più di tutto sapevo cosa non potevo assolutamente non assaggiare. Mi ero creata una mappa con tutti i punti ristoro, chiamiamoli così. Credo di non aver mai organizzato un viaggio più basato sul cibo, come quello di New York.

In 10 giorni ricordo di aver assaggiato un po’ di tutto, ma tra le cose più buone per me c’era lei, la New York Cheesecake. Sapevo che nessun’altra cheesecake sarebbe stata più la stessa al mio ritorno in Italia e consapevole del fatto che per riassaggiare una uguale sarei dovuta tornare a New York, ne feci di certo incetta. Dieci giorni di zucchero e calorie, ma ne valse la pena.

Al ritorno a casa, niente sarebbe stato più come prima, dalla famosa cheesecake ai pancake della mattina, dal soul food assaggiato ad Harlem, fino agli hamburger di shake shack (che sono sincera, ho avuto la tentazione di riassaggiare in aeroporto a Dubai una volta lì per uno scalo, ma erano le 9 di mattina e non me la sono sentita).

Oggi che con il Bimby® TM5 ho ritrovato la ricetta, sono felice come una bambina a Natale, o ancora meglio come una viaggiatrice con un nuovo biglietto aereo, perché so che solo così potrò catapultarmi nuovamente nella Grande Mela anche solo per qualche giorno, diciamo anche solo per qualche ora va – giusto il tempo di una fetta di torta!

Ricetta con il Bimby® TM5

Per gli ingredienti della New York Cheesecake, bisogna tenere conto che ci vuole un tempo per la base e un tempo per la crema al formaggio. In realtà il procedimento è molto veloce, ma purtroppo ci sono tante ore di posa in frigorifero, affinché la New York Cheesecake si raffreddi a dovere.
Opinione personalissima. Ho provato per ben due volte a fare questa ricetta e solo con il formaggio Philadelphia ho trovato la consistenza perfetta. Se voi avete un altro formaggio cremoso ce usate al posto di questo ditemelo, perché sono pronta a fare nuovamente una prova (per amor di cucina, si intende!).

Se avete la Cook-Key® e l’abbonamento a Cookidoo®, troverete questa ricetta specifica nella Collection Dolci Americani.  , la piattaforma Bimby®, ha oltre 3500 ricette tra cui scegliere e sono tutte disponibili e consultabili tramite l’abbonamento Membership.

Ecco gli ingredienti per la base:
120 grammi di burro a pezzi
250 grammi di biscotti secchi tipo Digestive
30 grammi di zucchero

Qui gli ingredienti per la crema al formaggio:
750 grammi di formaggio fresco spalmabile
120 grammi di panna (minimo 30% di grassi)
220 di zucchero
1 stecca di semini di vaniglia
3 uova
1 tuorlo d’uovo



Procedimento per la New York Cheesecake

  1. Foderare la base di una tortiera con fondo apribile (24-26 cm di diametro) con carta forno, imburrate le parti rimaste scoperte e mettere da parte
  2. Mettere il burro nel boccale e sciogliere: 2 min./100°C/vel. 1
  3. Aggiungere i biscotti e lo zucchero, tritare: 10 sec./vel. 7
  4. Distribuire il composto sulla base dello stampo preparato e, aiutandosi con il dorso di un cucchiaio o con le mani, schiacciare uniformemente fino a ottenere una base compatta. Riporre la tortiera in frigo per 30 minuti
  5. Preriscaldare il forno a 220°C
  6. Mettere nel boccale pulito e asciutto il formaggio, la panna e lo zucchero e i semini della vaniglia, mescolare: 20 sec./vel. 4
  7. Aggiungere le uova e il tuorlo, amalgamare: 20 sec./vel. 4 Trasferire il composto sopra la base di biscotto
  8. Posizionare la tortiera sulla placca del forno e cuocere la cheesecake nel ripiano più basso del forno per 10 minuti (220°C)
  9. Abbassare la temperatura a 150°C e continuare la cottura per altri 45-50 minuti (150°C) o fino a che il composto non risulterà compatto
  10. Spegnere il forno, aprire leggermente l’anta e far raffreddare la cheesecake per un’ora al suo interno
  11. Lasciar raffreddare completamente la torta a temperatura ambiente, quindi coprire la tortiera con una pellicola trasparente e riporla in frigo per almeno 4 ore prima di sformare e servire la cheesecake a fette.

Il consiglio in più

Solitamente la cheesecake è servita con una coulisse di frutti di bosco, per ottenerla mettere nel boccale 200 grammi (esempio lamponi o mirtilli), 100 grammi di zucchero, 20 grammi di zucchero di limone e cuocere: 6 minuti/100°C/vel. 4. Filtrare la coulisse con un colino a maglia fine, trasferire in una ciotola, coprire con pellicola trasparente a contatto e fare raffreddare a temperatura ambiente prima di utilizzarla.

Considerazioni finali

La ricetta per la New York Cheesecake non è cortissima, o meglio ci sono dei tempi di preparazione abbastanza lunghi, per questo se avete una cena a cui volete portare questo dolce vi consiglio di svegliarvi la mattina molto presto, oppure di farla direttamente il giorno prima. La piattaforma Cookidoo® dice che ci impiegherete circa 6 ore e io confermo, il risultato però sarà ottimo, una torta per circa 12 persone o 6 se tutti faranno il bis (cosa che mi auguro per voi!).

P.s. se volete portare la New York Cheesecake a casa di amici, potete utilizzare il porta dolci termico, come quello che vedete qui sopra in foto.