Ieri sera sono stata a scoprire la nuova linea Ruggero Bauli a Milano, precisamente in Piazza XXV Aprile, di fianco a Eataly per intenderci, se conoscete la zona. A Milano, la Bauli ha allestito un temporary store per promuovere e far conoscere al meglio la nuova linea natalizia. Ma questa linea cosa propone di così innovativo? Vi chiederete voi, ecco leggete qui sotto!

La serata è stata molto interessante, soprattutto per me che di food non me ne intendo molto, in termini tecnici, anche se adoro mangiare! Ovviamente conosco e conoscevo Bauli e chi non lo conosce? Non arriva Natale senza aver mangiato uno dei loro pandori per me, e così quando c’è stata la possibilità di scoprire la nuovissima linea per questo Natale, l’emozione è stata enorme e non ho saputo dire altro che un grande, enorme e grandissimo !

bauli-temporary-store

bauli-presentazione

Alla serata con me c’erano tantissime altre blogger, tra cui Sandra Salerno e Sonia Peronaci che ho potuto così conoscere finalmente – mi sono emozionata come poche volte in vita mia, facendo anche la figura dell’impacciata, ma si potrà?! Ecco, loro hanno fatto domande più tecniche, io ho fatto domande più concrete, diciamo 🙂

Tornando a noi, alla serata Michele Bauli, vicepresidente del Gruppo Bauli, ci ha spiegato come sono stati pensati e creati questi prodotti unici e speciali, unici tanto da essere numerati – ce ne sono 2000 per ogni prodotto (in alcuni casi qualcuno di più). Il temporary store, per chi ne vorrà approfittare di persona, sarà aperto fino al 31 dicembre 2015, oppure c’è sempre il sito online che permette le spedizioni sia in Italia che all’estero.

bauli-presentazione-a-milano

bauli-pezzi

L’azienda, che è fatta da persone di famiglia ha tenuto a precisare Michel Bauli, si è impegnata in questo progetto per realizzare la possibilità di regalare un’emozione. Non il solito pandoro, per quanto ottimo, ma qualcosa di più, con una confezione assolutamente pensata per stupire e meravigliare. La verità è che già dalla scatola si percepisce un’armonia, una storia diversa, un bisogno di emozionare in questo periodo magico che è il Natale. L’interno – che ve lo dico a fare – è tutto. Canditi, cioccolata, cannella, tutto di qualità superiore, con nuovi aromi per dare quel qualcosa in più che forse il consumatore si aspetta.

bauli-pandoro-magnum

bauli-uvetta

Pandoro Magnum

Più del solito Pandoro, questo Magnum di 1500 grammi è fatto di lievito madre, zucchero a velo, uova e burro freschissimi. Per il Pandoro Magnum ci sono solo 2000 pezzi a disposizione.

Panettone Magnum e Classico Basso

Anche in questo caso ci sono solo 2000 pezzi, la particolarità di questo Panettone Bauli? La ricetta è esclusiva, i cubetti di frutta sono canditi in modo naturale, e il cedro diamante da quel sapore in più al panettone anche grazie alla scarpata manuale (che a quanto ho capito è la croce posta sulla pasta prima della lievitazione).

bauli-5

bauli.materie-prime

Panettone Cioccolato e Albicocca

Questo è il prodotto della linea Ruggero Bauli che più mi ha incuriosito, devo ammetterlo. Anche se adoro il Pandoro e sto iniziando ad apprezzare ora il Panettone, amo la cioccolata perché sono una vera golosa, e pensare di abbinarla all’albicocca mi ispira parecchio. Al momento non sono riuscita ad assaggiarlo, ma conto di ordinarlo tramite il sito online, magari mandandolo in regalo a qualche famigliare e approfittandone così per assaggiarlo 😛

Il Panettone cioccolato e albicocca, 2800 pezzi, è fatto con cioccolato extrafondente e gocce di fragrante albicocca candita.

bauli-pan-de-oro

Pan de Oro

La vera novità in casa Bauli è forse il Pan De Oro. Alla presentazione hanno definito il Pan De Oro come la vera essenza del Pandoro, molto più soffice e più aromatico. Personalmente l’ho assaggiato e l’ho trovato delizioso, già me lo immagino, anzi mi immagino la mattina di Natale mentre ci faccio colazione con una bella tazza di caffè latte davanti al camino.

Il Pan De Oro è quello su cui si punta probabilmente anche di più anche per il numero di pezzi che vengono messi in vendita, in questo caso sono 3500! Approfittiamone 😉