Il terzo giorno è stato una tragedia, fatto di sgarri 🙁 Mi sento tantissimo in colpa ma si fa davvero fatica a stare al passo con questo regime alimentare. Il terzo giorno tra le altre cose c’è stato anche il fatto che mi sono sentita poco bene, niente legato all’alimentazione ovviamente, ma si sa, quando si sta male ci si concede qualcosa in più, forse per stare almeno meglio “emotivamente”.

IMG_1767

Così il secondo giorno è iniziato nel migliore dei modi, a colazione i classici 3 biscotti e solo un bicchiere di latte: 0,35€. Poi ho pranzato davvero tardi circa alle 14 con un piatto di pasta con zucchine e formaggio. Il pranzo, da scontrino mi da questo prezzo: 0,25€ la zucchina, 0,05 la pasta e 0,30 il formaggio per un totale di 0,60. A metà pomeriggio mi sono concessa uno yogurt0,21€.

Infine la cena: insalata e piada 0,49€ una fettina di melone 0,16€, il calcolo del melone l’ho fatto scontrino alla mano prendendo il prezzo intero e dividendo per 10 fette, quelle tagliate effettivamente.

cena terza giornata

Il totale? 1,81€ Una tragedia se pensiamo che il budget iniziale era di 1.20€ e anche in questo caso non ho conteggiato olio e sale 🙁