Finalmente riesco a scrivere il quinto e l’ultimo giorno di Live Below the Line, con annesse considerazioni. Come mai lo scrivo a quasi 5 giorni di distanza? Sarà forse perché sabato son partita per Firenze e mi sono strafogata con tutto quello che era carne, messicano, chianti, pappa al pamodoro e chi più ne ha più ne metta?! O forse perché dovevo riordinare le idee?

Il progetto, conosciuto grazie a Labna, venerdì scorso è finalmente finito. Dico finalmente perché stare 5 giorni mangiando con 1.20€ al dì è stato faticoso. Non ho patito la fame vera e propria anche perché ho mangiato diverse cose. Non sembra ma se si è bravi con 1.20€ o poco più si possono comprare diverse cosette. Dicevo, non ho patito la fame ma ho mangiato malissimo.

pranzo quinto giorno

C’è da dire, come detto anche nei post scorsi ma lo ripeto, che io ho sempre fatto una spesa giornaliera senza mai includere sale e olio anche se li usano, e quelli come li conti? C’è da dire che non posso comprare 0,12€ di pane, ma che compravo il pane e poi dividevo le fette e di conseguenza dividevo il prezzo. Insomma, non so se ho fatto tutto bene, ma di una cosa sono certa: chi mangia con 1.20€ al giorno, quindi circa 1.4 miliardi di persone, non mangia affatto bene.

Rivedendo i miei vecchi post e rivedendo soprattutto i piatti che mi sono mangiata, vedo tante cose simili o uguali. Tre pasti di fila piadina fatta in casa (quindi farina e acqua) e insalata. Due pasti di fila o tre, non ricordo, con i pomodorini….un po’ di frutta ogni tanto, la mattina sempre tre biscotti. Insomma, con una cifra del genere si mangia per forza male e ovviamente niente carne e niente pesce.

cena quinto giorno

Il sabato mattina appena sveglia ho pensato alla colazione, dovevo partire per Firenze e il treno era prestissimo. Sono volata in stazione, non ho fatto colazione a casa perché in frigo non c’era più niente, più niente davvero. Sono arrivata a Termini ma era troppo tardi per il bar e c’era una gran fila, allora sono corsa sul binario e ho visto le macchinette….sì proprio quelle lì.

Mi sono presa un kinder delice al volo, 1€, e ho pensato….

p.s. il calcolo del quinto giorno non ve lo faccio – ho sforato, comunque 🙁