Un’insalata di mare diversa con l’aggiunta di ananas non l’avrei mai potuta fare da sola senza l’aiuto di un valido chef come Francesco di MaiSazi 🙂

Come ho fatto a fare questa ricetta? Mi avevano detto che era piuttosto semplice e alla fine lo è stato, a parte il fatto che bisogna preparare tutto con i giuste tempi. Considerate il tempo di scongelare il pesce se lo prendete congelato o il tempo di cuocerlo e di cuocere le patate. Insomma, se cenate alle 20 alle 18.30 secondo me dovete iniziare a preparare. Anche perché, almeno a me, piace fredda l’insalata di mare, e magari un 20 minuti in frigo prima di mangiarla va messa.

Io ho usato 500 grammi di polpo o 1kg, ma dipende quanti siete, se dovete cenarci anche 1kg va bene perché non ne rimane tantissimo.

Poi olive nere snocciolate, patate (3 bastano) carote e ananas. A dire la verità le quantità precise, se non quelle del polpo, non ve lo so dire. Anche perché vedete voi una volta cotto il pesce. Io ho usato due carote, crude, non cotte e le ho sminuzzate, 3 patate lessate e poi un ananas. Compratene uno e poi decidete voi quanto inserirne.

Il polpo è forse la cosa più difficile. Dopo averlo comprato lavatelo e assicuratevi di togliere occhi e dente. Non è difficilissimo e online troverete qualche piccola guida. Poi fate bollire un litro d’acqua o poco più in una pentola e mettete una carota, un sedano, sale e aceto, se avete anche alloro e due fiori di garofano per insaporire. Appena l’acqua bolle prendete con un forchettone la testa del polpo e calatelo lentamente nell’acqua bollente. State attenti a togliere i tentacoli dall’acqua almeno 3 o 4 volte e poi lasciate bollire.

Lasciate lì per 20 minuti, questo quel che diceva la mia ricetta, ma io ho notato che almeno 30 minuti ci volevano tutti per un polpo da 500 grammi. Dopo di che, togliete e tagliate, mettete in una bella ciotola i pezzi di polpo, le patate tagliate, la carota non cotta ma cruda, tagliata a pezzetti ovviamente, le olive nere e l’ananas e…servite 🙂