Siete mai stati in America? Avete mai mangiato o sognato di mangiare qualche ottimo hamburger,  magari seduti su una delle tante panchine di Central Park a New York? E di quei dolci da 2500 calorie, cosa ne dite? Cioccolato, gelato, panna montata, quasi più belli che buoni, quasi. A Bologna è arrivato Hamerica’s e da oggi potrete gustare tutto la vostra America nel piatto, anche in Italia.

Qualche sera fa sono partita in auto da Rimini, da sola. In realtà non dovevo esserlo, ma una serie di avvenimenti hanno fatto sì che io lo fossi, che percorressi 100 e passa all’andata e 100 e passa km al ritorno da sola per fare una cena, conoscere nuove persone e vedere un posto che tutti mi avevano descritto come il paradiso dei golosi (ovviamente non solo di piatti dolci).
Sono quindi partita presto, ho acceso la radio e cantato finché non sono arrivata a Bologna.
Via Zamboni 56, l’indirizzo, nel cuore della vita universitaria della città, quella che ho frequentato tanto tempo fa e che ancora ricordo con grande tenerezza.

Via Zamboni quando facevo l’Università io la conoscevano tutti, e credo anche adesso. Era ed è la via dei locali, delle facoltà, dove si va a lezione o in biblioteca, ma anche dove si fanno le feste di laurea, dove si va a cena, si prendono gli aperitivi, ci si da appuntamento.

Così, in mezzo a tutto questo, ha aperto Hamerica’s, una catena di fast food, via, dire fast food è davvero riduttivo, che offre ottimi piatti in una location d’eccezione. Hamerica’s non è solo a Bologna, anche se è qui che io sono stata, ma è anche a Milano, in più sedi, Padova, Trieste e Treviso, in Italia, poi c’è fuori dall’Italia, ma quella è un’altra storia.

Cosa si mangia da Hamerica’s?

Non solo hamburger, mi verrebbe da dire che questo dovrebbe diventare il motto di Hamerica’s.
Partiamo dagli hamburger, perché ci sono ovviamente. Si va dal Classic Burger al Cheese Burger, dal Bacon Burger al 212 Burger, poi Chicken Burger e ancora per i vegetariani il Salmone Burger e per i vegani il Veggie Burger.
Chi ama i panini, ma non gli hamburger può provare il più classico dei panini, il Club Sandwich, il Kickass Burger, o il Boston Philly Cheesesteack Sandwich, con carpaccio di manzo scottato, cheddar, anelli di cipolla fritta, salsa pico de gallo e salsa thousand island.

Cosa accompagna tutto questo ben di dio?

Chicken pop corn, dei pop corn di pollo, esattamente come dice il nome, Chicken Wings, le alette di pollo, Chicket Nuggets, i bocconcini di pollo fritti e Double Chicken Stick, gli spiedini di pollo marinato.
Poi le patatine, in tutte le salse, è proprio il caso di dire.
Potato Dippers, le patatine fritte con buccia, Fried Potatoes, le patatine fritte classiche, Fried Shrimps, i gamberi croccanti, Onion Rings, gli anelli di cipolla fritta, Camembert, il formaggio fritto e Chips Guacamole, le chips con salsa guacamole.

Ovviamente poi ci sono le insalate, ma che cosa ne parliamo a fare?
Scherzi a parte, io queste non le ho provate, ma per chi foste interessato, si può scegliere tra Caesar Salad with Chicken, Caesar Salad, Chicken Salad e Salmon Salad.
Ben tre piatti unici sono dedicati alle costine di maiale, accompagnati sempre dalle patatine fritte: Ribs Plate, Ribs Sandwich e Ribs Tacos.
Infine i Nachos con cheddar, panna acida, fagioli, salsa pico de gallo e guacamole.

Non per ultimi, ma vengono per ultimi i dolci. Una delizia di tentazioni che solo a vederli lasciano a bocca aperta, ma ancora più appagano vista e poi papille gustative.
Triple Chocolate Cake, provata, Cheesecake, provata e Milkshake, non l’ho provato ma perché non mi ci stava più niente, anche se assieme alla torta al cioccolato io ho messo la panna montata, non contenta ancora!

Ho chiacchierato piacevolmente con la bella compagnia della serata, passato ore fantastiche, fatto foto, divertita e alla fine è venuto per me il momento di abbandonare la festa e nemmeno era mezzanotte!
Sono tornata a casa felice e decisamente sazia, sono tornata a casa pensando al bellissimo giardino segreto nel centro di Bologna che spero da oggi, anche con questo post, sarà un po’ meno segreto, perché le belle notizie vanno condivise!