Lo ricordo ancora il momento in cui mia mamma mi disse “quando arriva Giulio, vi regalo il Bimby“. Io e il mio scetticismo eravamo lì a fare no con la testa, dentro di me però pensavo che se di questo Bimby ne parlavano bene tutti, qualcosa di buono doveva averlo fatto.

Solo dieci giorni prima che arrivasse Giulio, entrò in casa il nostro Bimby, prima uno e poi l’altro. Durante la presentazione, in poco meno di un’ora abbiamo fatto pizza, frittata e anche gelato: primo, secondo e dolce, più meno. Dopo soli 10 giorni è arrivato Giulio e meno male che noi eravamo già rodati con il Bimby, sapevamo che anche nelle giornate più impegnative, qualcuno che avrebbe cucinato al posto nostro, fatto il riso, le zuppe nei giorni invernali (Giulio è nato a gennaio), i gelati nei mesi estivi e tutto quello che ci andava di più, qualcuno ci avrebbe aiutato a farlo.

Perché mi piace il Bimby

Il Bimby mi ha conquistata quasi subito. Lo ammetto, all’inizio non ne vedo l’utilità, poi ha iniziato a lavorare, il Bimby ha iniziato anche a fare due cose assieme, come il sugo per la pasta sotto e la frittata sopra. Mi ha conquistata piano piano, all’inizio nemmeno sapevo bene come dosare le cose, come armeggiare il touch screen, come pulirlo, come trattarlo bene, diciamo.

In tanti mi hanno chiesto e mi chiedono ancora, ma come funziona questo Bimby?
Finché non lo vedi all’opera non ci credi e nemmeno ci capisci niente, ecco perché fanno tante dimostrazioni, ecco perché il Bimby non si vende nei negozi, il Bimby è come il Folletto, del resto vengono dalla stessa casa, la Vorwerk. Tra l’altro se andate in Germania, dove hanno inventato il Bimby e lo chiamate così, nessuno capirà mai, là il Bimby si chiama Thermomix.

Il Bimby funziona così, almeno il mio Bimby che è un TM5. Si accende, si sfogliano le ricette che si trovano sia nel menù nel display, che nei libri che si possono acquistare sia con il Bimby che a parte, oppure le ricette si possono trovare nei giornali au quali ci si può abbonare. Scelto il piatto, si segue passo dopo passo la ricetta. Il Bimby taglia, sminuzza, bolle, cuoce (anche a vapore), frulla, sbatte, monta e chi piene ha più ne metta. Fa tutto tranne sbucciare, friggere e cuocere al forno.

A chi consiglio il Bimby

Il Bimby secondo me va bene a tantissime persone, solo che ancora loro non lo sanno e si ostinano a dire che non sanno cucinare/non gli piace cucinare. Il Bimby è perfetto per chi ha appena avuto un bambino o per chi ne ha tanti e quindi non ha o non sa gestire ancora il tempo. Il Bimby permette di lasciare a cuocere il riso o la polenta da soli, senza che li si debba girare o a cui si debba aggiungere qualcosa. Il Bimby fa una cosa che io ho amato fin da subito, pesa tutti gli ingredienti, facendo a tara ogni volta, e poi preparar quello che devo senza chiederti più nulla. Chi ha poco tempo o chi è alle prime armi con un nuovo nato, troverà in questo attrezzino un validissimo alleato. Il Bimby è l’ideale anche per i ragazzi che intorno ai 10 anni si approcciano alla cucina, perché possono creare senza il rischio di bruciare, possono fare qualcosa di buono, sostituendosi al genitore e quindi imparando, piano piano, anche ad essere più autonomi.

Il Bimby lo consiglio a chi ama alla folli cucinare, a chi ha tempo magari, ma ne vuole fare così tante che non riesce a fare tutto con due mani. Ma lo sapete che in alcune signore cucine c’è il Bimby? Anche nelle cucine degli chef stellati. Il Bimby fa cose in maniera impeccabile e allora perché non approfittarne? Perché impiegare una o più persone per fare la maionese o per impastare, per montare la panna o sbattere 10 o 12 uova, quando si ha il Bimby? Io lo capisco bene e scelgo di usare il mio miglior alleato in cucina.

Bimby TM5

Da questo punto di vista io sono nuovissima, non ho idea di quanti modelli ci siano stati prima dell’ultimo, prima del TM5 che poi è il mio. Mi dicono che questo sia bellissimo e lo confermo, perché è tutto touch screen, molto automatico, ad esempio il coperchio si apre da solo, quando la ricetta è finita, ma più di tutti ha una cosa nuovissima, ha le chiavine. Non posso dire di capire la mia fortuna nell’avere tutte queste novità, io che prima di questo TM5, del Bimby sapevo a malapena il nome, ma son sincera, mi sento molto fortunata perché il mio Bimby è un aiuto concreto e non è uno di quegli oggetti che dopo appena un anno, anzi meno, si mettono nello sgabuzzino.

Cheesecake al mascarpone e cioccolato

La ricetta che ho realizzato con il Bimby è solo una delle mie tante ricette preferite. Facile e veloce, fare una cheesecake in poco meno di un’ora non è per niente scontato, ma assolutamente fattibile se si ha un alleato in cucina come il Bimby TM5.

Se cercate la ricetta completa, la trovate nel sito Ricette per Bimby.