Ho scoperto il Bar Lento ormai qualche mese fa, e ne sono rimasta incredibilmente sorpresa. La prima volta che siamo entrati, io e Giulio, eravamo un po’ spaesati: mobili vintage, ampi spazi, tante cosine gustose da assaggiare e soprattutto comodi divani dove sia io che lui potevamo rilassarci, senza l’ansia dell’ordinazione, senza la pressione del “ha già deciso?“. 

bar-lento-proprietaria

bar-lento-rimini

Al Bar Lento decidi tu quando ordinare, magari fai anche da solo. Vai al banco e prendi quello che vuoi, ordini un cappuccino o un match latte e attendi che te lo portino al tavolo. Condividi il tavolo, scambi due chiacchiere con chi è di fianco a te. Ho fatto più amicizie e trovato persone al Bar Lento che in tanti altri locali di Rimini. Al Bar Lento si va anche per chiacchierare e d’estate si può portare anche la bicicletta dentro.

Il Bar Lento è diventato nei mesi una tappa fissa per le nostre merende a Rimini. Andiamo in centro, facciamo due passi e poi per un caffè, una colazione, un aperitivo o semplicemente un bicchier d’acqua, il nostro posto del cuore è il Bar Lento. Il sabato mattina è sempre affollatissimo, e ci credo: è il luogo adatto dove iniziare bene, anzi benissimo il weekend.

bar-lento-ingresso

bar-lento

Il Bar Lento è un luogo baby friendly, l’unico a Rimini o quasi, che ha anche dei giochi per i piccoli. Qui Giulio può stare a giocare tranquillo per ore, può andare sul cavallo a dondolo, giocare con le costruzioni o con i diversi giochi messi a disposizione dal locale e spesso fare amicizia con tanti altri bambini. Il locale è pulitissimo e sapere che c’è un locale dove Giulio può scorrazzare senza problemi, può giocare senza infastidire nessuno è per me meraviglioso. Inoltre, il bagno offre anche un piccolo angolo per il cambio pannolino, cosa non da poco a Rimini: saranno 3 o 4 i bar che mettono a disposizione il fasciatoio in centro a Rimini.

Parliamo poi del cibo. Brioche vegane, frullati, cappuccini con latte di soia e di riso, strudel, plumcake e pizzette, brioches di farro con miele o marmellata e ancora tante altre proposte. Il bar lento propone anche menù per il pranzo, solitamente piatti unici vegetariani o vegani, ma non sono ancora riuscita a provarli, quindi non posso parlarne in modo così approfondito.

bar-lento

bar-lento-interno

Il Bar Lento è arredato in stile vintage, come dicevo, anche perché quasi tutti gli oggetti e il mobilio presente in questo bar è in vendita. Sì, avete capito bene. Scatole e scatolette, attaccapanni, lampade e frigo (addirittura!) vintage e d’annata, ma deliziosi per chi ama il genere, sono in vendita al locale. Tutto si può comprare e tutto è deliziosamente organizzato e curato nei minimi dettagli.

bar-lento-lettere

bar-lento-giulio

Amo il Bar Lento perché qui si può essere se stessi, non ci sono orari, non ci sono regole, solo il buon senso, all’ora dell’aperitivo si può gustare una cedrata o un vino biologico, una birra dal marchio poco conosciuto, si può mangiare e pranzare, si possono portare dentro animali, purché buoni, e bambini, purché educati. Al Bar Lento ognuno è libero di sedersi dove vuole, sul divano o nell’ampio tavolo in mezzo alla sala, condividendo i giornali o lavorando al proprio Mac.

Il Bar Lento è il bar che mancava a Rimini, perché non chiede, non mette fretta, non da ritmi ne impone orari, fa sentire ogni persona come a casa e tratta tutti con garbo offrendo sempre materie prime di qualità, su questo non ci sono dubbi. La mia seconda a casa a Rimini.