La scelta del materasso per Giulio è avvenuta abbastanza naturalmente dopo aver provato e portato a casa il nostro materasso Dorelan. Fin da quando l’abbiamo visto in negozio ne siamo rimasti profondamente colpiti, tanto da non voler più pensare ad un altro materasso per il riposo di Giulio. Di Dorelan ho già parlato diverse volte, dell’azienda e della scelta del nostro materasso tra i tanti a disposizione nei Dorelanbed. Non ho mai parlato a fondo invece del Flip, il materasso per i piccoli di Dorelan, ecco allora che lo faccio adesso. 

Dormire in viaggio vs dormire a casa

Abbiamo sempre abituato Giulio a viaggiare fin da piccolissimo, tanto che il primo vero viaggio a uno scalo e ad un fuso da qui, l’abbiamo fatto che era ancora in carrozzina. Giulio non ha mai avuto un lettino, mai avuto una culla (se non per un brevissimo periodo di tempo, circa un mese), mai avuto uno spazio tutto suo da poter chiamare letto. Questo sia in casa che in viaggio.

In casa perché nella nostra prima casa non c’era posto a sufficienza e a noi, a dirla tutta, piaceva tenerlo nel lettone, addormentarci e svegliarci con lui a fianco. In viaggio perché anche se in qualche hotel o appartamento ci mettevano il box o il lettino per lui, non ci piaceva l’idea di lasciarlo lì da solo, abituati come eravamo alla sua presenza nel nostro letto.

Per noi quindi dormire in viaggio o dormire a casa, non ha mai fatto una grande differenza. Siamo sempre stati abituati a dormire tutti e tre insieme, a volte in letti più comodi, altre volte in letti meno comodi, ma sempre insieme. Il vero momento di svolta l’abbiamo avuto quando ci siamo trasferiti nella casa nuova e Giulio ha iniziato ad avere uno spazio tutto suo: la sua camera con il suo letto montessoriano e il suo materasso Dorelan.

Cosa ci ha colpito del materasso Flip?

Non poche cose ci hanno colpito del materasso Flip di Dorelan. L’estetica, la composizione, la morbidezza, il prezzo perché a conti fatti con un materasso solo è come se ne stessi comprando quattro e ovviamente la professionalità e la qualità dei prodotti di questa azienda che nel corso degli anni ho avuto il piacere e il modo di conoscere molto bene.

Dorelan non vende online, per comprare uno dei loro materassi devi necessariamente andare nei Dorelanbed (che sono sparsi in tutta Italia). Lo voglio specificare perché questa è una cosa particolare ma secondo me molto giusta. Come si fa a comprare un materasso online senza provarlo, senza il parere di un esperto, senza vederlo o capirne le potenzialità. Così quindi come abbiamo fatto per il Focus Fisiology SF, anche per Flip siamo andati nel Dorelanbed dove ci hanno raccontato come Flip viene composto e come sostiene il bambino dai 3 fino ai 13 anni di età.

Perché un materasso Flip Dorelan?

Perché abbiamo provato sulla nostra pelle quanto sia importante il sonno. Probabilmente lo è ancora di più per i piccoli che in poco tempo (in pochissimi anni), subiscono una trasformazione corporea non indifferente. C’è quindi sia il discorso della comodità e del benessere che tutti i genitori vogliono per i propri figli, soprattutto per quelli che magari non hanno mai dormito tanto fin da piccini, ma c’è anche il discorso del comfort e della struttura giusta del materasso.
Infine, nota importantissima da non trascurare, il discorso prezzo. Quanti materassi si cambiano in una vita? Potremmo dire pochi, magari per noi adulti che una volta scelto il materasso giusto possiamo andarci avanti anche degli anni. Ma i bambini, loro quanti materassi cambiano? Diversi. Ecco, con Flip di Dorelan è possibile tenere un materasso solo per ben 4 fasi evolutive della storia dei piccoli.

Dai 3 anni circa ai 13 anni circa vengono contemplate 4 fasi evolutive che corrispondono ai 4 versi del materasso. Ogni periodo di crescita ha un supporto differenziato e perfettamente adatto al corpo del bambino prima e del ragazzo poi, che cambia continuamente. Ogni senso di utilizzo ha zone di portanza differenziate, per adattarsi al meglio alle diverse aree corporee del bambino nelle 4 fasi della crescita, in base alla sua altezza, a garanzia di un sempre corretto supporto alla colonna vertebrale.

Cuscino sì o cuscino no?

Non sono mai stata a favore del cuscino, lo devo ammettere. Questo ovviamente fino a quando Giulio era nella carrozzina ed era ancora un neonato. Con il tempo ho iniziato a vedere che era lui stesso, il più delle volte a cercarlo. Quando è arrivato a casa il nostro Flip, assieme c’era anche il guanciale della stessa linea, realizzato con Myform Air extra low. La sua altezza è di 7 cm, molto basso quindi e perfetto per il riposo dei piccoli.

Inizialmente ero comunque perplessa e non credevo l’avrei messo nel letto una volta che Giulio avesse iniziato a dormirci dentro. Poi è successo che è stato lui stesso a volerlo, un po’ per imitare noi adulti o probabilmente perché si sentiva più sostenuto. Il guanciale della linea Flip non è ovviamente come un normale cuscino, ma è realizzato appositamente per i piccoli e lo si vede dalla dimensione, dalla composizione ma soprattutto dalla sua altezza.