Una delle cose più belle che ho la fortuna di poter regalare a mio figlio, è senza dubbio quella di fargli vedere il mondo. Ogni anno facciamo almeno 3 o 4 viaggi lunghi, lontani da casa, a volte anche molto lontani da casa e dai nostri usi e costumi. Questo mi piace e mi fa sentire come se lo stessi educando a quello che la vita gli riserverà, educandolo ed educandoci divertendoci però. 

Quello a cui penso davvero, prima di ogni viaggio è prevenire eventuali criticità. Quando viaggiavo da sola ci pensavo sì, ma ci pensavo molto meno. Oggi che Giulio è piccolo che sa parlare sì, ma poco, che sa esprimere a fatica cosa gli fa male e cosa o no o ancora non sa dirmi se sentila febbre o altro, la mia prima preoccupazione è per lui. Non solo prima della partenza, ma anche durante. Vi siete mai trovati in un paese straniero, in cui a fatica parlano l’inglese in gravi difficoltà? Noi sì, prima di Giulio.

Con Giulio ancora non ci è capitato, ma sappiamo che quando succederà potremo far affidamento su MyClinic che è tra l’altro è anche un’opzione  di Viaggi Nostop Smart di Europ Assistance il prodotto riservato alle agenzie di viaggio. Avevo già raccontato di quella volta che Giulio era stato poco bene mentre eravamo in viaggio. In quel caso ci trovavamo fuori casa, ma comunque in Italia e non era stato difficile in effetti trovare le nostre medicine o farci capire dagli abitanti del posto (eravamo in Sicilia!). Con Giulio ad oggi ci è capitata solo questa esperienza poco felice in viaggio, ma allora non c’era MyClinic, un prodotto molto recente della famiglia Europ Assistance. Averlo avuto in quella particolare occasione l’avremmo sperimentato volentieri.

Come funziona MyClinic e come si usa

Avete presente quando vi svegliate la mattina e vi sentite poco bene? Noi adulti sappiamo bene ormai dov’è localizzato il dolore e anche spesso che cosa significa. Febbre, virus intestinale, torcicollo e tanto altro. I bambini non sono sempre così disinvolti nell’affrontare un dolore e ancora di più non sono così pratici nell’individuarlo e nel comunicarlo. Immaginate questa scena, al risveglio in hotel dall’altra parte del mondo. Penso al nostro viaggio in Giappone e a quando verso Nagano, nessuno e dico nessuno, parlava inglese. Tanto che quella volta il mini vocabolario italiano – giapponese che mi ero comprata e portata dietro fu davvero utilissimo.

MyClinic necessita di una connessione wifi, è una piattaforma che si installa sul telefono e lì, ancor prima della partenza, si possono raccontare le patologie e i nostri trascorsi medici (operazioni, allergie, intolleranze, disturbi fisici). Ad esempio, io non ho avuto particolari problematiche in passato e nella mia cartella MyClinic ci sono solo i miei dati sanitari, di nascita e di residenza. L’applicazione è già collegata al mio piano tariffario Europ Assistance. La cartella medica di Giulio invece, oltre ad avere tutto quello che vi ho appena detto, ha anche la segnalazione della sua allergia alle arachidi e agli acari che abbiamo scoperto di recente. Perché è importante inserire queste informazioni già prima della partenza? Perché servono al medico per fare subito mente locale sulla vostra situazione clinica attuale e passata.

MyClinic infatti non è solo questo, è una porta diretta sul mondo della medicina. Come? Con un semplice video.
Siamo abituati oggi a farci vedere nelle Instagram Storie, nelle dirette video, nei messaggi audio e video su Whatsapp, insomma siamo abituati ad un contatto sempre più visivo e meno audio (solo audio). Il medico che decidete di contattare una volta appurato di aver bisogno di aiuto o di un semplice consulto, è un medico di Europ Assistance che comparirà nel vostro telefonino grazie ad una semplice chiamata.

Si parte facendo un’autoanalisi. Grazie ad un algoritmo certificato è possibile immettere i propri sintomi e così avere una risposta chiara e veloce su quella che potrebbe essere una malattia o un principio di malattia. In questo modo, grazie ad oltre 100 casi di esperienze diagnosticate, è possibile già senza consultazione capire il proprio problema e agire di conseguenza. Se questo non basta, è possibile consultare un medico, senza fila e disponibile 24 ore su 24 grazie ad una connessione internet da smartphone o da pc. Le visite che si possono richiedere non sono solo quelle di medicina generale, ma anche pediatrica, cardiologica, ortopedica e via dicendo.

MyClinic perché può essere utile per te

Può essere utile se viaggi tanto e viaggi in paesi in cui non si parla sempre inglese o non conosci così bene la lingua. Può essere utile MyClinic anche per te se pensi di poter volere uno strumento in più per stare tranquillo in viaggio o a casa, per capire i sintomi tuoi o dei tuoi cari e procedere a una auto analisi ancora prima di richiedere un consulto medico.

MyClinic infine può e sa essere davvero utile in caso di emergenze, quando ci troviamo in luoghi che non conosciamo o quando riscontriamo anomalie nel nostro corpo, quando non capiamo cosa sta succedendo e decidiamo di consultare un medico Europ Assistance che può tranquillizzarci o indirizzarci verso la strategia migliore da adottare in determinati casi.

Al momento, come dicevo sopra, non ho mai utilizzato MyClinic anche se ho già inserito nelle cartelle personali. dati di tutta la famiglia. Spero di non doverlo utilizzare in futuro, ma mi piacerebbe fare una prova per capire meglio come funziona e quali vantaggi si possono davvero ricevere grazie a questo nuovo prodotto Europ Assistance.