Ogni fine anno la stessa storia, tutti non vedono l’ora di concludere questo anno, di lasciarsi alle spalle delusioni e storie andate male. Anche quest’anno non abbiamo svoltato la vita. Ma voglio darti un consiglio, il prossimo anno sarà uguale a quello appena trascorso se non fai qualcosa di concreto per migliorare la tua vita e renderla un po’ più simile all’idea che hai nella tua testa.

Sogna

Sogni di andare a vivere in campagna e ogni giorno continui a imbottigliarti nel traffico del Grande Raccordo Anulare? Smetti, licenziati e reinventati il tuo futuro.
Sogni di sposarti e avere dei figli ma ogni giorno ti ripeti che ci vogliono troppi soldi?
Ti dico una cosa, sono più i soldi che spendi inutilmente nel traffico dati internet per giocare, scaricare app inutili, guardare cosa fanno gli amici su facebook, che quelli che spendiamo per cose davvero utili. Risparmia e fai quello che vuoi realmente.

Cambia

Le cose sono molto più facili di quelle che sembrano, solo che non siamo abituati a impegnarci davvero per averle. Siamo continuamente distratti da quello che vogliono gli altri, che finiamo per volerlo anche noi, anche se non è davvero quello che ci piace. Siamo continuamente distratti da quello che vogliono gli altri per noi, dai genitori ai parenti, siamo accecati dall’idea che hanno loro di noi che non osiamo cambiare. Eppure la nostra felicità è lì, a pochissimi passi.

2016

Quest’anno, questo 2016, mi ha regalato la cosa più bella della mia vita: un figlio e molta serenità in più.
Ho capito, e l’ho scritto molto bene in un recente post, che non posso più sprecare tempo nel fare cose che non mi va di fare, perché ora ho tempo da dedicare alle cose che mi fanno stare bene. Ho capito in questo anno che posso fare esattamente quello che mi va di fare, anche un viaggio da sola con un neonato. Ho capito in questo 2016 che se hai persone determinate al tuo fianco, oltre ad esserlo tu, sei invincibile. Ed è così che mi sento in questo fine anno.

Viaggia

Il 2016 mi ha regalato 14 voli assieme a Giulio, tanti paesi e luoghi meravigliosi, come le Azzorre, la Danimarca, la Bretagna, per non parlare di Cuba e dell’Olanda. Quest’anno ho fatto dei viaggi interessanti, non solo in luoghi diversi dal solito, meno città e più natura, ma anche in luoghi dove le metropoli sembrano essere lontane anni luce e le macchine sono sostituite con le biciclette o mezzi più sostenibili.
Mi sono avvicinata al cibo buono, ma soprattutto ben fatto. Ho capito che per stare bene ho bisogno non solo di viaggiare e mangiare street food, ma anche di ricercare sapori autentici e di tornare a fare le cose fatte in casa.

2017

Dal 2017 mi aspetto una serenità ancora più strutturata, oserei dire delineata.
Mi aspetto viaggi lontani, perché ho bisogno di viaggiare bene, di far scoprire un mondo diverso e migliore a Giulio, ho bisogno di fargli vedere che la vita è nostra davvero, è tutta lì nelle nostre mani e che solo noi ne siamo completamente i padroni.

Ho bisogno di far capire a me stessa, ancora una volta, che non ci sono limiti se non nella nostra testa, che se ad oggi ho fatto tanto, con il mio lavoro e la mia professione, cambiando casa e città, ancora tanto c’è da fare. Ho voglia di continuare ad impegnarmi nei miei progetti, perché solo con la costanza si ottengono i grossi traguardi che ci poniamo dinanzi, ma soprattutto ho voglia di lanciarmi in sfide mai pensate sino ad ora, di viaggiare oltre la mia fantasia, mai metaforicamente parlando.

Ama

Sto sognando un anno diverso, incredibilmente concreto e molto, molto stancante, perché solo con la determinazione, la costanza e il lavoro vero si ottengono le felicità più grandi.

Mi trovo cambiata in questo anno e probabilmente sarà stata la maternità, ma mi sento più affabile, più dolce e anche molto meno spigolosa. Sento di più le persone, le cerco, parlo e mi immedesimo di più. Mi sento più pronta a dare una mano e con meno giudizi o risposte pronte in tasca. Ho capito che tutti abbiamo qualcosa per cui lottare, solo che alcuni di noi stanno ancora cercando di capire come attaccare il nemico o il male che li tiene in ostaggio.

A loro dico, non sprecate più tempo nel sentirvi attaccati o giudicati, non date spazio a chi vi vuole in trappola, fermi e prevedibili. Prendete la vostra vita e stravolgetela, fate quello che avete sempre sognato e aprite la mente, viaggiando, sognando e soprattutto amando.
Che sia un anno memorabile quello che sta per arrivare, anche per voi!