E’ venerdì, ieri sera siamo tornate tardi perché doveva essere l’ultima sera, ma l’unico treno del pomeriggio che mi dà il sito di Trenitalia per Modena è per le 15.15, troppo presto!

Il successivo è per le 4.57, quindi decido di restare e resistere fino alle 5 per poi dormire in treno.

Praticamente vivo a Casa Sanremo per 12 ore! In questi giorni non vi ho mai parlato di Roberta Scagnolari @robyberta, è una beauty blogger, anche lei ospite di Ethos Profumerie.

Roberta ha appena finito di scrivere un libro, si è fatta spedire le prime copie di prova proprio qui a Sanremo, il libro si intitola “MAKE-UP Vi racconto i suoi segreti e la sua storia”, ed è infatti incentrato sulla storia del make-up, la storia dei brand e dei singoli prodotti con qualche beauty tips. Lo potrete trovare in libreria dall’8 marzo.

makeup

foto di @raffamoroso

La sera il signor Mattia della sera prima non l’ho rincontrato, vabbeh pazienza! Ho seguito il festival da casa Sanremo, aspettando che Cristina e Adele tornassero dal teatro. Dopo un po’ di musica live sul genere nazional-popolare suonata da una cover band, alle 3.30 circa con alcuni ragazzi di Radio Italia sono andata al Morgana, una discoteca sulla spiaggia di forma circolare, con musica un po’ commerciale.

Ho speso: 12 euro di guardaroba, perchè avevo anche la valigia, e 25 di prima consumazione con exit pass, perché non avevamo ancora capito come funzionava. Cioè dopo ci hanno dato il braccialetto per la libera uscita, troppo tardi! -.- La maggior parte del tempo l’ho passata fuori a scambiar battute con Carlo Gabardini!

carlogabardini

Alle 5.00 sono già sul treno, tutta incastrata con la valigia in modo da riuscire a dormire un po’ senza che qualcuno cerchi di rubarmi qualcosa, sì, perché il treno è mezzo vuoto e ad un certo punto vengo svegliata dall’urlo di una signora, che aveva altri borsoni e qualcuno stava cercando di portargliene via uno… appunto!

Il percorso del treno è: San Remo – Milano Rogoredo – Modena, non chiedetemi perché questo giro strano, comunque passare dal sole + mare della riviera ligure, alla campagna innevata e grigia della modenesità, ecco diciamo che è stato un po’ un trauma!

Concludendo sono stata molto contenta di questa avventura, di mettermi ancora una volta in gioco e delle nuove persone che ho conosciuto!