Un post inusuale questo per me, un post che però ho promesso a qualcuno e che a qualcuno salverà la vacanza, ci scommetto.
Chi ha la mia stessa malattia lo sa, ci sono giorni in cui ci si sveglia e per tutto il giorno si ha in testa solo una cosa: prenotare un buon volo, economico, bello. Scatta così la ricerca, è una droga, sul serio.

Moltissime persone mi scrivono “come faccio a scrivere un blog di viaggi se non ho i soldi per comprare i voli? te come facevi all’inizio?“. Come facevo all’inizio? Perdevo interi pomeriggi a cercare voli, le tratte meno costose, con gli scali più barbini per ottenere il meglio al minimo prezzo. Così è nato Viaggi Low Cost e così ancora oggi è la mia filosofia di viaggio. Certo, con il tempo poi la mia passione, a pomeriggi dedicati ai siti di voli anziché studiare, mi ha portato a fare di questo hobby un vero e proprio lavoro, ma allora chi lo sapeva?

Mi ricordo che anche allora, amici e conoscenti, mi chiedevano come potevano trovare un buon volo a costo minimo. Io mi divertivo, cercavo per loro le tratte migliori, prenotavamo insieme, era il mio passatempo preferito. Poi è arrivato il lavoro, e tanti viaggi sono stati poi spesati e pagati, ma il gusto nel dare la caccia ai voli più convenienti mi è rimasto.

Qualche esempio? Qualche mese fa mi ero fissata con l’Australia, volevo che Giulio vedesse la terra dei canguri prima dei suoi due anni, quindi prima del passaggio a biglietto intero. Scandagliando i vari siti web che conosco e ai quali mi affido regolarmente, avevo trovato un ottimo affare, ma avevo aspettato qualche giorno di troppo: il volo non c’era più dopo appena 4 giorni.
Così, quando ho trovato il Sudafrica a 1040€ andata e ritorno per tutti e tre, con la British Airways, partenza da Bologna e scalo a Londra, non me la sono fatta scappare e ho prenotato all’instante.

Altri esempi? New York da Roma a Natale a 756€ per tutti e tre, due adulti e un infant (senza scalo). Ma di esempi ne potrei all’infinito: amo prenotare i voli e adoro trovare la tariffa più bassa proposta e quando vado in fissa con una destinazione, si salvi chi può.

Questo post lo pubblico per una ragione, per darvi alcuni consigli spiccioli su dove guardare e come prenotare. Consigli di cui io in primis faccio buon uso, poi sarete voi a decidere se sono consigli che valgono anche per voi.

Pirati in Volo

Un sito, un’istituzione. Pirati in Volo io lo adoro, è tra i miei preferiti anche perché posso vederlo benissimo dallo smartphone. Quando ho un minuto libero vado a controllare sul sito se ci sono degli Errori di Prezzo e se per caso ci sono voli a basso costo. Non prenoto mai passando dai siti che mi indicano loro, ma vado al sito ufficiale della compagnia aerea che indicano nel post. Fissazione mia? non lo so, ma credo sia la cosa migliore per vedere realmente il prezzo, capire bene gli orari e le città di partenza.

Cos’è un Errore di Prezzo?

Pirati in Volo lo spiega molto bene dedicandogli una pagina particolare. Gli Errori di Prezzo fanno gola a tutti e questo è sostanzialmente il reale motivo del grande successo del portale. Prenotare un Hotel 5 stelle a Bangkok a soli 20€ a notte, prenotare un volo per il Giappone a 180€ andata e ritorno, non vi sembra un sogno? Eppure è accaduto.
Un errore di prezzo è per la maggior parte delle volte un errore umano, un errore di battitura ad esempio o un errore che capita per un determinato scalo su un volo di una compagnia aerea, scalo che magari non è in Italia. Ecco perché la cosa più importante per aggiudicarsi un buon Errore di Prezzo, è quello di essere flessibili e questo mi porta a parlarvi del mio secondo consiglio.

Prenotare da aeroporti europei

Il modo migliore per trovare un buon volo, non è sempre quello di prenotare dall’Italia. Mi spiego meglio.
E` chiaro che io che sono di Rimini, preferirei partire da Bologna per andare a Sydney e non partire da Londra o da Madrid, ma se trovo un ottimo volo che da Parigi mi porta a Melbourne, con un solo scalo e mi viene a costare 350€ in meno a persona, da Bologna a Parigi, con Ryanair ci vado 8 volte e faccio anche otto voli andata e otto voli di ritorno con la stessa cifra.

Essere flessibili, significa avere la possibilità di gestirsi le ferie, caso dolente lo so. Se però avete la possibilità di partire martedì 22 e tornare giovedì 31, probabilmente troverete molti più voli e avrete un risparmio decisamente alto rispetto al pacchetto da tour operator o al pacchetto che vi propone l’agenzia viaggi.

Tutto sta anche nel capire che tipo di viaggio volete fare. Ci sono persone che si adattano benissimo e che per risparmiare 500€ in due partirebbero anche da Oslo e ci sono persone che amano la comodità e che fanno un solo viaggio all’anno e che per stare tranquilli, quei 500€ li investono nella comodità senza avere inutili sbattimenti. Credo non ci sia bisogno di chiarire troppo che io in questo post mi rivolgo ai primi, a chi come me ha una seria malattia per il viaggio e che con 500€ ci paga tutti gli hotel o l’appartamento, il cibo e le escursioni!

Qualche esempio? Norwegian ad esempio solo da gennaio 2018 partirà dall’Italia per gli Stati Uniti con ottimi prezzi, fino ad oggi per chi voleva raggiungere New York spendendo anche con 350€ andata e ritorno, doveva per forza partire da Oslo.

Matrix prodotto da Ita Software

Piccola chicca che vi sta consiglio se volete trovare degli ottimi voli. Questo è un sito graficamente bruttino, ma pieno di belle sorprese. Gli stessi produttori di Google Flight, hanno prodotto anche Matrix, un software con cui è divertentissimo giocare per avere sempre ottime idee di viaggio. Il bello di Matrix è che si può organizzare a piacere, praticamente tutto quanto.

Si può scegliere un aeroporto di partenza e scegliere tra quelli che si trovano a 100km, 200km o 300km di vicinanza, così da avere una maggiore scelta. Stessa cosa per l’arrivo in un aeroporto. Si possono scegliere i posti a sedere o in braccio per i bambini (metti che hai un bambino di meno di 2 anni ma che vuoi comunque far volare con un proprio sedile, eccoti accontentato), infine tra le cose che mi piacciono di più, c’è il colpo d’occhio che si ha nel momento in cui hai davanti la schermata dei voli proposti. La cosa più bella è che puoi selezionare fin da subito le compagnie aeree che ti interessano, visitando sia il prezzo che gli scali, la cosa più importante a cui uno presta attenzione quando viaggia.

Ecco, così ho trovato molti dei miei voli e così continuerò a cercare, perché è davvero un bel prenotare.
Da Matrix non si prenota direttamente, ma si va direttamente nel sito della compagnia aerea scelta con le stesse date e le stesse tratte visionate prima.

Skyscanner

Lo conosciamo tutti, ma perché non nominarlo ancora?
Mi sembra inutile non inserirlo in questi consigli perché, nonostante tutto, io adoro andare a cercare voli anche su Skyscanner. Dopo aver provato Matrix, vi dico la verità, la ricerca su Skyscanner non sarà più la stessa, ma vi potrete comunque divertire con la ricerca Ovunque, la ricerca che, selezionando un aeroporto o un Paese di partenza, vi porta letteralmente ovunque nel mondo, dandovi sia il mese più economico, sia la tratta migliore (senza o con pochi scali).
Skyscanner è comunque una sicurezza, un sito da cui si può iniziare se si è alle prime armi con la ricerca voli e un sito da cui prendere anche tanta ispirazione.