Oggi vi racconto di quella volte in cui ho preso la patente da matto. Sì perché, se ancora avevate dei dubbi, potete toglierveli 😀 ho la patente da matta! 😀 Ero a Gubbio invitata come blogger per Umbria on the Blog e ho avuto la fortuna di prendere la patente. Ma sappiate che potete farlo anche voi, come? Leggete qui.

C’è da dire che Gubbio è l’unica città al mondo nella quale è possibile prendere questa patente. Cosa bisogna fare nel concreto? Basta raggiungere la piazza principale di Gubbio e fare 3 giri intorno alla Fontana del Bargello, detta “fontana dei matti”, nella foto qui sopra. Alla fine del 3° giro si deve esser battezzati con uno spruzzo dell’acqua della fontana da qualcuno che si presterà a bagnarvi e così sarete ufficialmente Matti di Gubbio.

prendere la patente

Il rito ha avuto origine a Gubbio nel 1880, quindi non proprio l’altro ieri, e la condizione essenziale allora era vedere almeno per 3 volte consecutive la Festa dei Ceri di Gubbio. Da qui la tradizione del numero 3 e l’usanza di correre intorno alla fontana per 3 volte. Una cosa essenziale da dire è che le patenti per turisti, sono quelle che trovate nei negozietti intorno alla piazza, per avere la vera patente, dovete far richiesta direttamente all’associazione Maggio Eugubino, detentore unico di questa tradizione, il quale ha registrato da tempo marchio, titolo, testi e sigillo di tale rito.

La condizione fondamentale per prendere la patente da matto è che sia un eugubino a richiederla per qualcun altro, versando un contributo all’associazione e indicando il nome del nuovo matto che viene scritto nella pergamena.