Non ne posso più, ve lo devo dire. Non ne posso più delle destinazioni turistiche che mi martellano la testa ogni giorno con le foto dei loro angoli nascosti, con le curiosità sui loro borghi sperduti. Per carità di dio, sono felice che amino così tanto la loro terra, ma a me inizia a venire la nausea della loro terra e se l’hanno così tanto a cuore perché non se la visitano da soli lasciando lo smartphone a casa?

Siamo passati da un periodo in cui nessuno era sui social, molti avevano il profilo facebook (tante destinazioni ancora oggi, soprattutto tantissime strutture turistiche) a un momento in cui se non conosco alla perfezione tutta la Liguria, per fare un esempio, non devo dormirci la notte. Come detto, io son felicissima di seguirle queste persone e di sentire quello che hanno da dirmi, sapere gli sconti magari, gli eventi sicuramente e le iniziative. Ma essere martellata con ogni minima cosa delle loro località inizia a stressarmi, anche perché volete sapere una cosa? Più ne parlate meno mi viene voglia di venirci da voi, perché ormai “so” già tutto, non ho più niente da scoprire e io che tornavo a casa dai miei viaggi dicendo “sai cos’ho scoperto? che la torta al testo in Umbria è buonissima e ci mettono anche questo ingrediente qui per farla ancora più buona…anzi senti l’ho comprata anche per te, assaggiala!” ora non posso più farlo.

Ormai sanno tutti com’è la torta al testo in Umbria, sì magari non l’hanno assaggiata personalmente, ma hanno visto il video, hanno visto la signora Maria che la faceva, hanno letto l’intervista di quella che la fa da oltre 100 anni ancora in casa, hanno letto anche il travel blogger e visto le sue foto sfuocate e instagrammate che ormai….ormai la torta al testo basta, “sai mica com’è invece la crescia nelle Marche che di quella nei social non ne ho mai sentito parlare?”

Insomma, a me piace viaggiare, scoprire le cose e portare all’attenzione di chi mi legge, e magari se si può portarle “dal vivo” anche alle persone che ho vicino. Ma carissime destinazioni turistiche perché ci volete togliere anche il gusto della scoperta?!

Lasciateci viaggiare in pace!

foto di gadventures.com