Di Sex and the City il mio Capodanno non ha avuto proprio nulla, Sex proprio no…magari un po’ di City dato che dopo il gran cenone me ne sono andata in centro città a Rimini. Comunque dicevo, qualcosa alla Sex and the City nella mia testa questo Capodanno l’aveva. Avete di nuovo capito male. Nessuna famosa scena del telefilm americano, quanto piuttosto una scena singolare che a me è sempre piaciuta e che quest’anno me la sono rivista proprio in diretta.

Ma andiamo con ordine. La cena quest’anno è stata il massimo. Due cuochi eccezionali hanno preparato la cena dall’antipasto al dolce. Non credo riuscirò a ricordarmi tutti i piatti, quindi farò del mio meglio 😛

Per iniziare, deliziosi bocconcini di riso nero, gamberetti e mandarini.
Antipasti freddi: gamberetti in salsa rosa con asparagoi. Altro antipasto, caldo, le cozze gratinate e le vongole (deliziose).
Bis di primi con risotto al rombo con peperoni e pistacchi e tagliatelle tagliolini (rigorosamente fatte a mano) alla norvegese.
Secondi: cappesante su un letto di vellutata alla verza
Infine i dolci, mio dio, meraviglia *-*
Un bicchiere di tiramisù trittico natalizio (e strati di arancio) e un tortino con cuore caldo di cioccolata.

Infine frutta fresca e secca e vino vino vino, vino a volontà e caipiroska!

Tra una portata e l’altra si parlava, si dicevano un sacco di cavolate e ogni tanto anche qualche cosa seria, piuttosto seria. Così mi son ritrovata a fare i conti con la mia fine dell’anno, i 365 giorni andati e una cosa e l’altra insomma…disastro. E mi sono rivista lì, con 3 amiche che hanno tutte una vita diversa dalla mia, che sono molto diverse da me, ma che “a modo loro sono come me” (la frase è un po’ contorta lo so, ma va capita 😛 )

La scena che mi è venuta in mente di Sex and the City? Questa! Come sono sdolcinata oggi!