Oggi alle Eolie è stata una giornata bellissima. Mi sono alzata alle 9 e ho fatto una colazione come non mi capitava da tempo. Ero sola perché probabilmente gli altri l’avevano già fatta prima di me. Non mi è dispiaciuto godermi la colazione da sola, anche se l’adoro  e farla da sola vuol dire non condividere una parte importantissima della mia giornata.

Dopo la colazione abbiamo visto le calette più belle dell’Isola di Vulcano, fatto bagni, snorkeling e ho anche avuto la fortuna di fare un incontro ravvicinato con una bella medusa. Ne porto ancora i segni.

IMG_9965

Nel pomeriggio invece ho fatto una delle esperienze più belle da tanto tempo, sono stata su un vulcano, sono stata a Vulcano. Sono passata in mezzo alle esalazioni di zolfo con una mascherina e nonostante tutto sono riuscita anche a fare una bella boccata di esalazioni a pieni polmoni -.- credo di portare ancora i segni anche di questa esperienza.

Questa sera cena quasi perfetta all’Hotel Therasia con un dopo cena imbarazzante. Non in senso negativo, voglio essere subito chiara. Questa sera ho condiviso il tavolo con dei viaggiatori, veri viaggiatori. Mi sono sentita in imbarazzo perché non sono stata nemmeno nella metà dei posti che hanno visitato loro. Mentre quasi tutti andavano a dormire io rimanevo con tre di loro. Affascinata dai loro racconti stavo zitta in un angolino. Io, zitta. Mai successo.

IMG_9952

Mi sono chiesta, sinceramente, cosa ci facessero qui. Mi sono chiesta perché non ho mai letto i loro blog, ma io non leggo blog, non rileggo nemmeno i miei post. Sono scesa un po’ più in basso e ho ascoltato, attentamente. Ho ascoltato con curiosità e non sono riuscita, come invece faccio spesso, a dare un senso ai miei pensieri, al mio lavoro. Non sono riuscita a scusarmi.

Perché loro hanno viaggiato così tanto e meravigliosamente, perché sono travel blogger e hanno un blog? Ho scoperto poi che queste persone non sono solo viaggiatori, sono persone vere, aperte, umane. Aggettivi senza senso? No. Sono persone umane. Persone con cui parlare anche di cose tue, persone che hanno le tue stesse paure e che, nonostante tutto non ti giudicano.

IMG_0007

Mi chiedo dove fossero fino a oggi ma credo che ad essere dalla parte sbagliata in realtà ero solo io. Che la differenza, abissale, tra viaggiatori e travel blogger è cosa nota non è una novità, è palese, è chiara per gli “addetti ai lavori”, ma questa sera mi sono stupita dei miei pensieri e ho desiderato ardentemente essere solo una “semplice” viaggiatrice.