I BlogTour sono morti, anzi no, sono vivi, sono vivissimi!

Dai primi tempi in cui erano in pochi ad organizzarli e a saperli organizzare, ormai i BlogTour o BlogTrip, come dir si voglia, sono diventati una bella moda, anzi no, una forma di guadagno bella e buona.

Perché dobbiate organizzare un blogtour non è mio compito saperlo, promuovere un’azienda, un’iniziativa, un evento, un territorio, tanti sono i motivi per organizzare un blogtour e chiedere a decine di blogger, pagati o meno, di “sponsorizzare” o di “diventare ambasciatori” della vostra causa.

Come si organizza un BlogTour? Una volta era tecnica, passione e motivazione. Ancora oggi, sia ben chiaro, ma se vi manca una di queste caratteristiche potete sempre rimediarla altrove, tipo? Tipo da qualcuno che nel bene o nel male prova a farlo con più dedizione e, perché no, anche un piccolo profitto magari.

Due nomi su tutti che ora mi vengono sono:

TuttoBlogTour, più che un organizzatore di blogtour una vera e propria raccolta di blogtour in Italia e nel Mondo. Insomma se non avete idee, qua potete sbirciarne qualcuna e farvi venire qualcosa di originale in mente.

ItaliaBlogTour, c’è una sezione rivolta alle Aziende, ecco, provate a mandare i vostri desideri e vedremo cosa ne verrà fuori. Non c’è dubbio che sia un progetto giovane, anzi giovanissimo, ma tentar non nuoce e al momento sembra l’unico sito in cui organizzare (palesemente) un blogtour in Italia.

Fatemi sapere se ne conoscete altri, se ne avete sperimentati, se avete mai organizzato blogtour e come vi siete trovati 🙂